Come collegare il notebook a un monitor

Uso di più schermi

  • Multitasking

  • Maggiore spazio di visualizzazione

  • Altre opzioni in Windows* 10

BUILT IN - ARTICLE INTRO SECOND COMPONENT

Sapevi di poter collegare il PC portatile a un monitor per PC desktop raddoppiando lo spazio sullo schermo? Il vantaggio ancora maggiore è che se passi a un PC portatile con Windows* 10, puoi assegnare una modalità di visualizzazione separata ai due schermi.

Vantaggi del collegamento del tuo notebook a un monitor

I notebook non sono solo computer desktop portatili e wireless. Con la configurazione appropriata, puoi trasformare il tuo notebook in un potente sistema multitasking fino a livelli finora inimmaginabili. Per collegare un notebook a un monitor, non devi fare altro che seguire le semplici istruzioni seguenti. Poi sarai pronto.

Ottenere più spazio sullo schermo non è l'unico motivo per cui scegliere di collegare un monitor a un notebook. Ecco un paio di scenari che evidenziano altri vantaggi.

  • Multitasking: collegando il PC portatile a un monitor, puoi passare alla modalità schermo diviso per guardare un film sul monitor del PC e twittare i tuoi commenti sul monitor del PC portatile. Con questa configurazione puoi evitare di passare continuamente da un'applicazione all'altra.
  • Maggiore spazio di visualizzazione: collegando il PC portatile a un monitor, puoi letteralmente raddoppiare lo spazio disponibile sullo schermo. Le funzioni possono essere spostate da uno schermo all'altro, evitandoti di ridurre le finestre o di alternare tra due programmi per vederli contemporaneamente. Questo tipo di configurazione è ideale per numerosi scenari, da attività per il tempo libero come le videochat su Facebook all'aggiornamento di un foglio di calcolo mentre consulti i dati su un'altra piattaforma.
  • Altre opzioni in Windows* 10: con Windows* 10 puoi scegliere tra la tradizionale visualizzazione del PC desktop e il nuovo menu Metro. Ma se colleghi il notebook a un secondo schermo del desktop, puoi eseguire entrambe le modalità contemporaneamente.

Tre aspetti da valutare prima di collegare il notebook a un monitor

  1. Scegli il cavo appropriato. Quando colleghi un monitor esterno a un notebook, devi usare un cavo tra i due dispositivi. Assicurati di scegliere un cavo per monitor che corrisponda alla porta del notebook e a quella del monitor.
  2. Indica al sistema operativo che usi un secondo schermo. Puoi farlo facilmente in Windows* 10 facendo clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e selezionando Impostazioni schermo. Sui Mac il collegamento di un monitor esterno viene riconosciuto automaticamente.
  3. Configura l'orientamento dei monitor. Sia sui PC che sui Mac, puoi scegliere se il secondo schermo deve essere speculare a quello del notebook o fungere da estensione del primo. Accedi al Pannello di controllo sul PC o in Preferenze di Sistema sul Mac.

Il collegamento del notebook a un monitor è un'operazione molto semplice che può migliorare la tua esperienza, oltre alla produttività. Immagina quanto può essere utile evitare di passare tra più finestre aperte e programmi in esecuzione sul tuo notebook. Sembra fantastico, non è vero? Imparando ad eseguire questa semplice operazione puoi semplificarti la vita e diventare più produttivo.