Definizione dei volumi RAID per la tecnologia Intel® Rapid Storage

Documentazione

Documentazione e informazioni sui prodotti

000005867

03/10/2017

RAID 0 (striping)
RAID 0 utilizza le funzionalità di lettura/scrittura di due o più dischi rigidi che lavorano insieme per massimizzare le prestazioni di archiviazione. I dati in un volume RAID 0 sono disposti in blocchi che vengono distribuiti attraverso i dischi in modo che le letture e le Scritture possano essere eseguite in parallelo. Questa tecnica di striping è il più veloce di tutti i livelli RAID, soprattutto per la lettura e la scrittura di file di grandi dimensioni. I compiti del mondo reale in cui RAID 0 possono essere di beneficio includono il caricamento di file di grandi dimensioni nel Software di editing delle immagini, salvataggio di file di grandi dimensioni nel Software di editing video o la creazione di immagini CD o DVD con un CD/DVD authoring package.

I dischi rigidi in un volume RAID 0 vengono combinati per formare un volume, che viene visualizzato come un'unica unità virtuale al sistema operativo. Ad esempio, i dischi rigidi 4 120-GB in un array RAID 0 verranno visualizzati come un singolo disco rigido da 480 GB al sistema operativo.

RAID 0 (striping)

Nessuna informazione di ridondanza viene memorizzata in un volume RAID 0. Pertanto, se un disco rigido non riesce, tutti i dati su entrambe le unità è perso. Il livello RAID 0 (che non indica ridondanza) riflette questa mancanza di ridondanza. RAID 0 non è consigliato per l'utilizzo in server o in altri ambienti in cui la ridondanza dei dati rappresenta un obiettivo primario.

RAID 1 (mirroring)
UN array RAID 1 contiene due dischi rigidi in cui i dati tra i due vengono rispecchiati in tempo reale. Poiché tutti i dati vengono duplicati, il sistema operativo tratta lo spazio utilizzabile di un array RAID 1 come dimensione massima di un disco rigido nella matrice. Ad esempio, i dischi rigidi 2 120-GB in un array RAID 1 appariranno come una singola unità disco 120-GB al sistema operativo.

RAID 1 (mirroring)

Il vantaggio principale del mirroring di RAID 1 è che fornisce l'affidabilità dei dati nel caso di un singolo errore del disco. Quando un'unità disco non riesce, tutti i dati sono immediatamente disponibili dall'altro senza alcun impatto sull'integrità dei dati. In caso di guasto del disco, il sistema informatico rimarrà completamente operativo per garantire la massima produttività.

Le prestazioni di un array RAID 1 sono superiori alle prestazioni di una singola unità, poiché i dati possono essere letti da più dischi-l'originale e lo specchio-simultaneamente. Le Scritture disco non si rendono conto dello stesso vantaggio perché i dati devono prima essere scritti in un'unità, quindi rispecchiati all'altra.

RAID 5 (striping con parità)
UN array RAID 5 è tre o più dischi rigidi con dati divisi in blocchi gestibili chiamati strisce. I principali vantaggi di RAID 5 sono la capacità di storage e la protezione dei dati.

La parità è un metodo matematico per ricreare i dati che sono stati persi da una singola unità, che aumenta la tolleranza di errore. I dati e la parità sono a strisce su tutti i dischi rigidi della matrice. La parità viene rigata in una sequenza di rotazione per ridurre i colli di bottiglia associati ai calcoli di parità.

La capacità di un array RAID 5 è la dimensione dell'unità più piccola moltiplicata per uno in meno rispetto al numero di unità nella matrice. L'equivalente di un disco rigido viene utilizzato per memorizzare le informazioni di parità, consentendo la tolleranza di errore con meno del 50 per cento di riduzione della capacità di RAID 1. Ad esempio, i dischi rigidi 4 120-GB in un array RAID 5 assomigliano a 1 360-GB di disco rigido al sistema operativo.

RAID 5 (striping with parity)

Poiché la parità viene utilizzata per la protezione dei dati, è utilizzabile fino al 75% della capacità totale dell'unità. Un'unità può fallire ed è possibile ricostruire i dati dopo aver sostituito il disco rigido non riuscito con una nuova unità. Il lavoro aggiuntivo di calcolo dei dati mancanti degrada le prestazioni di scrittura nel volume RAID 5 mentre il volume viene ricompilato.

Le prestazioni di lettura di un array RAID 5 sono superiori alle prestazioni di lettura di una singola unità perché i dati possono essere letti simultaneamente da più dischi. Le Scritture disco non si rendono conto dello stesso vantaggio perché la parità deve essere calcolata e scritta in tutte le unità.

Per migliorare le prestazioni di scrittura di RAID 5, Intel® Rapid Storage Technology (Intel® RST) utilizza una cache write-back del volume RAID 5 e una coalescenza. La cache write-back del volume consente alle Scritture di essere memorizzate nel buffer e migliora la coalescenza. La cache è disabilitata per impostazione predefinita, ma l'utente può abilitarla tramite l'interfaccia utente. È consigliabile utilizzare un alimentatore (UPS) senza interruzioni se la cache è abilitata.

La coalescenza consente di combinare le richieste di scrittura in richieste di dimensioni maggiori per ridurre il numero di operazioni di I/o per scrittura per i calcoli di parità. La funzione di coalescenza è abilitata per impostazione predefinita e l'utente non dispone dell'opzione per disabilitarla.

RAID 10
UN array RAID 10 utilizza quattro dischi rigidi per creare una combinazione di livelli RAID 0 e 1 formando un array RAID 0 da due array RAID 1.

Poiché tutti i dati dell'array RAID 0 sono duplicati, la capacità di un array RAID 10 è la dimensione dell'array RAID 0. Ad esempio, i dischi rigidi 4 120-GB in un array RAID 10 verranno visualizzati come un singolo disco rigido da 240 GB al sistema operativo.

RAID 10
 

Il vantaggio principale di RAID 10 è che combina i vantaggi delle prestazioni RAID 0 e la tolleranza di errore RAID 1. Fornisce una buona affidabilità dei dati nel caso di un singolo guasto dell'unità. Quando un disco rigido ha esito negativo, tutti i dati sono immediatamente disponibili dall'altra metà dello specchio senza alcun impatto sull'integrità dei dati. In caso di guasto del disco, il sistema informatico rimarrà completamente operativo per garantire la massima produttività. La tolleranza di errore di dati può essere ripristinata sostituendo l'azionamento guastato.

Le prestazioni di un array RAID 10 sono superiori alle prestazioni di una singola unità poiché i dati possono essere letti simultaneamente da più dischi. Rispetto a un RAID 0 a due dischi, le prestazioni di lettura RAID 10 sono più elevate in quanto i dati possono essere letti dalla metà del mirror, ma le prestazioni di scrittura sono leggermente inferiori a causa del fatto che i dati vengono scritti completamente all'array.

Panoramica RAID

 RAID 0RAID 1RAID 5RAID 10
Numero minimo di unità2234
VantaggioVelocità di trasferimento più elevate100% di ridondanza dei dati. Un disco potrebbe non riuscire, ma i dati continueranno ad essere accessibili. È consigliabile ricostruire un nuovo disco per mantenere la ridondanza dei dati.Maggiore percentuale di capacità utilizzabile, elevate prestazioni di lettura e tolleranza di errore.Combina le prestazioni di lettura di RAID 0 con la tolleranza di errore di RAID 1.
Tolleranza di erroreNessuno-se un disco non riesce tutti i dati saranno persiEccellente-mirroring del disco significa che tutti i dati su un disco è duplicato su un altro disco.Ottime informazioni di parità consente di ricostruire i dati dopo la sostituzione di un disco rigido non riuscito con una nuova unità.Eccellente-mirroring del disco significa che tutti i dati su un disco è duplicato su un altro disco.
ApplicazioneUtilizzato in desktop e workstation per prestazioni massime per dati temporanei e alta frequenza I/OUtilizzato per sistemi più piccoli in cui la capacità di un disco è sufficiente e per qualsiasi applicazione (s) che richiedono una disponibilità molto elevata.Grandi quantità di memorizzazione dei dati critici.Applicazioni ad alte prestazioni che richiedono la protezione dei dati, ad esempio l'editing video.

Matrix RAID
Matrix RAID consente di creare due volumi RAID su un unico array RAID. I due volumi possono essere dello stesso tipo o possono essere diversi.

Ad esempio, nei sistemi con Intel® I/O Controller Hub 10R (Intel® ICH10R), Intel RST consente di creare una configurazione RAID Matrix che utilizza RAID 0, RAID 5 o RAID 10, nonché di continuare a fornire i vantaggi delle prestazioni RAID 0 e della protezione RAID 1 su due ha unità Rd.

UNA configurazione RAID Matrix con RAID 0 e RAID 5 su quattro dischi rigidi offre una migliore protezione dei dati rispetto a RAID 0, fornendo un volume di storage RAID 5 in cui i dati possono essere protetti da un singolo errore del disco rigido. Inoltre, Matrix RAID può fornire una maggiore capacità di storage totale e prestazioni migliori rispetto a RAID 5 da solo.

RAID-Ready
UN sistema RAID Ready è una configurazione che consente una migrazione senza interruzioni da un'unità SATA non RAID a una configurazione RAID SATA. Non è richiesta una reinstallazione del sistema operativo.

UN sistema RAID Ready deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • Chipset Intel® supportati
  • Un disco rigido Serial ATA (SATA)
  • Controller RAID abilitato nel BIOS
  • BIOS della scheda madre che include l'Intel RST Option ROM
  • Software Intel RST
  • Partizione del disco rigido con almeno 5 MB di spazio libero
Argomenti correlati
Quali combinazioni di Matrix RAID sono disponibili?
Come si imposta un sistema con Matrix RAID?