Impostazioni avanzate per le schede di rete Ethernet Intel®

Documentazione

Installazione e configurazione

000005593

24/03/2020

Intel® PROSet per Gestione periferiche di Windows* è un componente selezionabile quando si installano pacchetti generici di driver e software dall'Area download.

Nota Intel® Advanced Network Services (Intel® ANS) non è supportata dai driver inbox. 

Intel® PROSet per Gestione periferiche di Windows include una scheda Avanzate con le opzioni e definizioni delle impostazioni:

Guida di Intel PROset per la configurazione della scheda di rete

 

Se un'impostazione di configurazione non viene visualizzata, significa che non è disponibile per il dispositivo o la versione di Windows* in uso.

Le impostazioni e definizioni di configurazione più avanzata sono descritte nella tabella seguente. Per informazioni più aggiornate sulle impostazioni, scegliere la scheda Avanzate in Intel PROSET per Gestione periferiche di Windows.

 

Modo master slave Gigabit

Determina se la scheda di rete o il partner collegato è designato come master. L'altra periferica viene designata come slave.
Cambiando questa impostazione si può migliorare la qualità del collegamento con alcuni partner di collegamento.

Attenzione
icona di attenzione
alcune periferiche multiporta possono essere forzate in modalità master. Se forzate in modalità master, il dispositivo può disconnettersi o diminuire a un collegamento a 100 Mbps. Questo problema potrebbe anche verificarsi in una modalità da slave imposto a slave imposto. La modifica di questa impostazione può causare la perdita temporanea della connettività.

Frame jumbo
(pacchetti jumbo)

Attiva o disattiva la funzionalità dei frame Jumbo. Se i pacchetti di grandi dimensioni costituiscono la maggior parte del traffico e viene tollerata una latenza maggiore, i frame Jumbo possono ridurre l'utilizzo della CPU e migliorare l'efficienza delle trasmissioni su cavo.

I frame Jumbo hanno dimensioni maggiori rispetto ai frame Ethernet standard, che sono di 1,5k.

Considerazioni sull'utilizzo

  • Attivare i frame Jumbo solo se i dispositivi della rete li supportano e sono configurati per usare le stesse dimensioni di frame. Quando si impostano i frame Jumbo su altri dispositivi di rete, ricordarsi che i dispositivi di rete calcolano le dimensioni dei frame Jumbo in modo differente. Alcuni dispositivi infatti includono nel calcolo le informazioni dell'intestazione, mentre altri le escludono. Le schede di rete Intel® non includono le informazioni dell'intestazione nelle dimensioni dei frame.
  • I frame Jumbo supportano soltanto TCP/IP.
  • L'uso di frame Jumbo con velocità di 10 o 100 Mbps può deteriorare le prestazioni o causare la perdita del collegamento.
  • Quando si configurano i frame jumbo su uno switch, aumentare la dimensione dei frame di 4 byte per il CRC, e di 4 byte se si utilizzano VLAN o la codifica pacchetti QoS.
Offload per invio di grandi dimensioni

Abilita la scheda per eseguire l'offload dell'attività di segmentazione dei messaggi TCP in frame Ethernet validi.

Poiché l'hardware della scheda può completare la segmentazione dei dati velocemente del software del sistema operativo, questa funzione può migliorare le prestazioni di trasmissione. Inoltre, la scheda di rete utilizza meno risorse della CPU.

È possibile configurare l'offload per invio di grandi dimensioni (Large Send Offload) separatamente per IPv4 e IPv6.

Nota Affinché le schede di rete utilizzino al meglio questa funzione, le altre schede collegate devono supportare i frame di controllo del flusso.

Indirizzo amministrato localmente

Attenzione
icona di attenzione
L'indirizzo amministrato localmente sostituisce l'indirizzo MAC di questa scheda di rete. Accertarsi che nessun altro sistema sulla rete utilizzi questo indirizzo.

Questo indirizzo è virtuale e non modifica l'indirizzo fisico inciso nella scheda di rete.

Per immettere un nuovo indirizzo di rete, digitare un numero esadecimale di 12 cifre nella casella Valore.

Valori disponibili

0000 0000 0001 - FEFF FFFF FFFF

Considerazioni sull'utilizzo

  • Non utilizzare un indirizzo multicast (bit meno significativo del megabyte alto = 1). Per esempio, nell'indirizzo 0Y123456789A, la Y non può essere un numero dispari. Y deve essere 0, 2, 4, 6, 8, A, C o E.
  • Non usare tutti 0 o tutte F.
  • Per ripristinare l'indirizzo MAC predefinito, eliminare l'indirizzo dal campo Valore o fare clic su Usa valori predefiniti, quindi fare clic su OK.

Registra evento stato del collegamento

Permette la registrazione delle seguenti variazioni dello stato del collegamento nel registro eventi di sistema.

LINK_UP_CHANGE
Quando viene visualizzato questo messaggio, il collegamento è attivo.

LINK_DOWN_CHANGE
Quando viene visualizzato questo messaggio, il collegamento non è attivo. Per analizzare il problema, fare clic sulla scheda Velocità di collegamento ed eseguire i programmi di diagnostica.

LINK_DUPLEX_MISMATCH
Questo messaggio indica un'incongruenza nella connessione duplex tra la scheda di rete e il dispositivo a cui è collegata. Per analizzare questo problema, fare clic sulla scheda Velocità di collegamento e modificare le impostazioni di velocità e duplex in modo appropriato.

Opzioni relative alle prestazioni - Spaziatura adattiva tra frame

Consente di compensare le collisioni eccessive di pacchetti Ethernet tramite il controllo della sincronizzazione back to back.

Quando questa funzione è attivata, la scheda di rete è in grado di adattarsi dinamicamente alle condizioni di traffico della rete. L'impostazione predefinita è quella migliore per la maggior parte dei computer e delle reti. In casi rari si ottengono migliori prestazioni modificando questa impostazione.

Opzioni relative alle prestazioni - Controllo del flusso

Consente alle schede di generare o rispondere ai frame di controllo del flusso, che permettono la regolazione del traffico di rete.

Opzioni

Disattivato
La scheda di rete non può inviare o ricevere i frame di controllo del flusso.

Rispondi
La scheda sospende la trasmissione quando riceve un frame di controllo del flusso da un partner di collegamento.

Genera
La scheda genera un frame di controllo del flusso quando la sua coda di ricezione raggiunge un limite predefinito.

Genera e rispondi
La scheda genera e risponde ai frame di controllo del flusso.

Nota Affinché le schede di rete utilizzino al meglio questa funzione, le altre schede collegate devono supportare i frame di controllo del flusso.

Opzioni relative alle prestazioni - Velocità di rallentamento dell'interrupt

Imposta l'Interrupt Throttle Rate (ITR), la frequenza con cui il controller rallenta gli interrupt.

L'impostazione predefinita è ottimizzata per le configurazioni più comuni. La modifica di questa impostazione può migliorare le prestazioni su alcune reti e configurazioni del sistema.

Opzioni

Adattivo (ITR = -1, nessun interrupt/sec, è modificato dinamicamente dal driver)

Disattivato (ITR = 0, nessun limite)

Minimo (ITR = 200)

Basso (ITR = 400)

Medio (ITR = 950)

Alto (ITR = 2000)

Estremo (ITR = 3600)

Quando si verifica un evento, la scheda genera un interrupt che permette al driver di gestire il pacchetto. A velocità di collegamento più elevate vengono creati più interrupt e anche la velocità della CPU aumenta. Ciò ha come conseguenza prestazioni del sistema non ottimali. Quando si utilizza un'impostazione ITR più elevata, la velocità degli interrupt è minore e si ottengono migliori prestazioni del sistema.

Nota Un ITR più elevato significa anche che il driver ha una latenza maggiore nella gestione dei pacchetti. Se la scheda deve gestire molti pacchetti di piccole dimensioni, abbassare il valore di ITR in modo tale che il driver abbia migliori tempi di risposta per i pacchetti in ingresso e in uscita.

Opzioni relative alle prestazioni - Descrittori di ricezione
oppure
Buffer di ricezione

Imposta il numero di buffer usati dal driver durante la copia dei dati nella memoria del protocollo. Aumentando questo valore si migliorano le prestazioni, ma si consuma memoria di sistema.

I descrittori di ricezione sono segmenti di dati che consentono alla scheda di allocare in memoria i pacchetti ricevuti. Ciascun pacchetto ricevuto richiede un descrittore di ricezione e ciascun descrittore utilizza 2 KB di memoria.

Opzioni relative alle prestazioni - Descrittori di trasmissione
oppure
Buffer di trasmissione

Definisce il numero di descrittori di trasmissione. I descrittori di trasmissione sono segmenti di dati che consentono alla scheda di rete di registrare i pacchetti di trasmissione nella memoria del sistema. Ciascun pacchetto di trasmissione richiede uno o più descrittori di trasmissione, a seconda delle dimensioni del pacchetto.

Si potrebbe decidere di aumentare il numero di descrittori di trasmissione nel caso si sospetti la presenza di problemi nelle prestazioni della trasmissione. Un aumento del numero di descrittori di trasmissione può migliorare le prestazioni di trasmissione. Tuttavia, i descrittori di trasmissione consumano memoria di sistema. Se le prestazioni della trasmissione non costituiscono un problema, utilizzare il valore predefinito.

Codifica pacchetti QoS
oppure
Priorità e VLAN

Attiva l'invio e la ricezione di frame con codifica IEEE 802.3ac, che comprendono:

Codifiche 802.1p QoS (Quality of Service) per i pacchetti con codifica di priorità

Codifiche 802.1Q per le VLAN

Intel® PROSet attiva automaticamente la codifica 802.1p quando si configura una VLAN. Non è possibile disattivare la codifica pacchetti QoS su una VLAN poiché per le VLAN la codifica è necessaria.

Quando questa impostazione è attivata, i pacchetti con codifica utilizzano le impostazioni della coda definite dalla Definizione del livello di priorità del sistema operativo.

Quando questa impostazione è disabilitata, la scheda non può codificare i pacchetti in uscita con codifiche 802.1p/802.1Q.

Receive Side Scaling

Abilita Receive Side Scaling (RSS). RSS bilancia il traffico in arrivo su più CPU o core CPU. Questa impostazione non ha effetto se il sistema ha un solo processore.

Note
  • affinché la tecnologia Intel® di accelerazione di I/O funzioni in Microsoft* Windows Server* 2003 è necessario attivare RSS.
  • RSS non è supportato su alcune schede configurate per l'uso di code macchine virtuali (VMQ). Su queste schede, VMQ ha la precedenza rispetto a RSS. RSS è disattivato.
  • La modifica di questa impostazione può causare la perdita temporanea della connettività.

Note sul raggruppamento:

  • Se RSS non è attivato per tutte le schede del raggruppamento, questo è disattivato per il raggruppamento.
  • Se una scheda che non supporta RSS è aggiunta a un raggruppamento, RSS è disattivato per il raggruppamento.
  • Se una scheda di terze parti è aggiunta a un raggruppamento, è necessario che le sue impostazioni RSS corrispondano a quelle delle schede Intel® del raggruppamento.
  • Alcune impostazioni delle code RSS non sono supportate da tutte le schede di rete.
Code Receive-Side Scaling

Consente di configurare il numero di code RSS:

  • È usata una coda quando è richiesto un basso utilizzo della CPU.
  • Sono usate due code quando è richiesto un buon throughput e un basso utilizzo della CPU.
  • Quattro o più code per le applicazioni che richiedono transazioni ad alta velocità, quali le applicazioni basate su server Web. Con questa impostazione l'utilizzo della CPU potrebbe essere elevato.

 

Note
  • Alcune impostazioni delle code RSS non sono supportate da tutte le schede di rete.
  • RSS non è supportato su alcune schede configurate per l'uso di code macchine virtuali (VMQ). Per queste schede, VMQ ha la precedenza rispetto a RSS. RSS è disattivato.
  • L'uso di otto o più code in Microsoft Windows Server* 2008 richiede il riavvio del sistema.
  • La modifica di questa impostazione può causare la perdita temporanea della connettività.

Opzioni di offloading TCP/IP - Offload di checksum IPv4

Consente alla scheda di verificare il checksum IP dei pacchetti ricevuti e di calcolare il checksum dei pacchetti trasmessi. L'abilitazione di questa funzione può migliorare le prestazioni IP e ridurre l'utilizzo della CPU.

Nota La modifica di questa impostazione può causare la perdita temporanea della connettività.

Opzioni di offloading TCP/IP - Offload di checksum TCP

Consente alla scheda di verificare il checksum TCP dei pacchetti ricevuti e di calcolare il checksum dei pacchetti trasmessi. L'abilitazione di questa funzione può migliorare le prestazioni TCP e ridurre l'utilizzo della CPU.

Può essere configurata separatamente per IPv4 e IPv6.

Nota La modifica di questa impostazione può causare la perdita temporanea della connettività.

Opzioni di offloading TCP/IP - Offload del checksum IP di trasmissione

Consente alla scheda di rete di calcolare il checksum IP dei pacchetti trasmessi. Questa funzione può migliorare le prestazioni di trasmissione di IP e ridurre l'utilizzo della CPU. Quando l'offload è disattivato, il sistema operativo verifica il checksum IP.

Opzioni di offloading TCP/IP - Offload di checksum UDP

Consente alla scheda di verificare il checksum UDP dei pacchetti ricevuti e di calcolare il checksum dei pacchetti trasmessi. L'abilitazione di questa funzione può migliorare le prestazioni UDP e ridurre l'utilizzo della CPU.

Può essere configurata separatamente per IPv4 e IPv6.

Attesa del collegamento

Determina se il driver attende la riuscita della negoziazione automatica prima di riportare lo stato del collegamento.

Opzioni

Disattivato: il driver non attende la negoziazione automatica

Attivato: il driver attende la negoziazione automatica. Se la velocità non è impostata a negoziazione automatica, il driver attende per un breve periodo che il completamento sia completato e quindi riporta lo stato del collegamento.

Rilevamento automatico: impostato automaticamente su Attivato o Disattivato in funzione della velocità e del tipo di scheda al momento dell'installazione del driver.

  • Off per schede Intel® PRO/1000 su rame con una velocità Auto
  • On per schede Intel® PRO/1000 su rame con una velocità e duplex forzati
  • On per schede Intel® PRO/1000 su fibra con una velocità Auto
Argomenti correlati
Note sui frame Jumbo e i pacchetti jumbo
Lo sniffer non rileva i frame con codifica QoS, 802.1q o VLAN