Queste unità a basso consumo rendono possibili soluzioni di storage efficiente efficienti dal punto di vista energetico e dell’ingombro per consentire ad ogni server dei data center di essere più produttivo, ridurre al minimo le interruzioni di servizio e gestire i carichi in modo efficiente e scalabile. 

Filtri applicati

SSD Intel® DC serie P4501 (2 TB, 2,5" PCIe 3.1 x4, 3D1, TLC)

  • 2.00 TB Capacità
  • 2.5" 7mm Fattore di forma
  • PCIe NVMe 3.1 x4 Interfaccia
Confronta ora

SSD Intel® DC serie P4501 (1 TB, 2,5" PCIe 3.1 x4, 3D1, TLC)

  • 1.00 TB Capacità
  • 2.5" 7mm Fattore di forma
  • PCIe NVMe 3.1 x4 Interfaccia
Confronta ora

SSD Intel® DC serie P4501 (4 TB, 2,5" PCIe 3.1 x4, 3D1, TLC)

  • 4.00 TB Capacità
  • 2.5" 7mm Fattore di forma
  • PCIe NVMe 3.1 x4 Interfaccia
Confronta ora

SSD Intel® DC serie P4501 (500 GB, 2,5" PCIe 3.1 x4, 3D1, TLC)

  • 500 GB Capacità
  • 2.5" 7mm Fattore di forma
  • PCIe NVMe 3.1 x4 Interfaccia
Confronta ora

Caratteristiche e vantaggi

Queste unità SSD progettate per il cloud sono realizzate con un controller NVMe* interamente nuovo, ottimizzato per carichi di lavoro a lettura intensiva e ideato per massimizzare l’utilizzazione della CPU. Con le unità SSD Intel DC serie P4501, i data center possono incrementare il numero di utenti, aggiungere più servizi ed eseguire più carichi di lavoro per server. Da oggi potete incrementare lo spazio di storage e scoprire maggiori informazioni.

Disponibili in fattori di forma U.2 (2,5” x 7 mm) e M.2 (110 mm x 22 mm) e ottimizzate per prestazioni elevate per watt, efficienza energetica e bassi consumi, queste unità SSD offrono nuove opportunità per massimizzare la capacità di storage senza dover far fronte alle richieste energetiche di fattori di forma più grandi e ingombranti.

Grazie qualità e affidabilità leader del settore, potete essere certi che le vostre unità siano disponibili e i vostri dati siano protetti. Il supporto per crittografia dei dati a riposo minimizza la probabilità di violazioni dei dati, mentre la protezione dei dati end-to-end leader del settore riduce la possibilità di errori silenti dei dati.1

Realizzate con funzioni evolute di gestibilità come NVMe*-MI, le unità SSD Intel DC serie P4501 consentono di monitorare, gestire e correggere gli errori in remoto di un numero maggiore di stati delle unità e di ottimizzare i servizi essenziali.

Video correlati

Informazioni su prodotti e prestazioni

1

Fonte - Intel. La protezione dei dati end-to-end si riferisce all'insieme di metodi utilizzati per rilevare e correggere l'integrità dei dati nel percorso completo man mano che vengono letti o scritti tra l'host, il controller SSD e il supporto. Test eseguiti con unità SSD Intel® DC S3520, SSD Intel® DC P3520, SSD Intel® DC P3510, SSD Intel® DC P4500, Samsung* PM953, Samsung PM1725, Samsung PM961, Samsung PM863, Micron* 7100, Micron 510DC, Micron 9100, HGST* SN100, Seagate* 1200.2, SanDisk* CS ECO. L'affermazione è basata sulla media dei tassi di errore delle unità Intel rispetto alla media dei tassi di errore delle unità dei concorrenti. La radiazione di neutroni viene utilizzata per determinare i tassi di corruzione silente dei dati e come misura dell'efficacia globale della protezione dei dati da end-to-end. Tra le cause di corruzione dei dati in un controller SSD si registrano radiazioni ionizzanti, rumore del segnale e crosstalk e instabilità della SRAM. Gli errori silenti sono stati misurati durante il run-time e dopo il riavvio in seguito a un “blocco” dell’unità, confrontando i dati attesi con i dati reali restituiti dall'unità. È stata effettuata una proiezione del tasso annuale di corruzione dei dati in base al tasso durante il testing accelerato diviso per l’accelerazione del fascio (vedere lo standard JEDEC JESD89A).