In che modo l'IT può proteggere la sicurezza in un mondo di lavoro da remoto

Di Stephanie Hallford, Vicepresidente, Client Computing Group, Direttore generale, Business Client Platforms, Intel

Piattaforma Intel® vPro®: progettata per le aziende

  • La ricerca mostra che il 40% dei dipendenti continuerà a lavorare da remoto nel modo post-pandemia, quindi le aziende devono pianificare una soluzione di sicurezza per un ambiente di lavoro flessibile.

  • La sicurezza deve essere parte integrante della piattaforma PC, non solo una soluzione software.

  • La piattaforma Intel® Evo™ vPro® offre vantaggi di prestazioni e sicurezza, soddisfacendo le esigenze dell'IT con una nuova categoria di notebook di classe.

BUILT IN - ARTICLE INTRO SECOND COMPONENT

Il COVID-19 ha cambiato il nostro lavoro e il nostro mondo quasi da un giorno all'altro costringendo molti team IT a regolare e supportare rapidamente una forza lavoro da remoto. A essi è stata data la sfida di creare un ambiente di lavoro virtuale che consentisse ai dipendenti che lavorano da casa di essere produttivi, mantenendo al contempo il lavoro sicuro.

Adesso, nel 2021, i leader IT affrontano una "nuova normalità". Anche dopo la fine della pandemia, la ricerca Gartner rileva che, circa il 40% dei dipendenti potrebbe continuare a lavorare da remoto almeno in parte.

È chiaro che il lavoro da remoto è destinato a perdurare. Ma ciò comporta una nuova domanda: la sicurezza viene assicurata?

Il lavoro da remoto permanente presenta nuove sfide di sicurezza

Il passaggio improvviso al lavoro da remoto ha reso la tecnologia più essenziale che mai, soprattutto i nostri PC, che non sono solo lo strumento per eseguire le cose in tutto il mondo, ma anche la nostra finestra di collaborazione con partner e colleghi in tutto il mondo.

Tuttavia, prima, i leader IT devono proteggere la sicurezza. Nel mio ruolo con le Business Client Platforms presso Intel, un'azienda che offre PC basati su piattaforma per le aziende, credo che sia l'unico modo in cui le aziende e i lavoratori possano mantenere appieno i vantaggi di un ambiente di lavoro più flessibile sia ora che in futuro.

I leader IT riconoscono la sfida. L'87% dei professionisti IT afferma che la rapida transizione al lavoro da remoto ha aumentato i rischi nei confronti della privacy e la necessità di una protezione dei dati più solida e il 73% afferma che mantenere sicuri i dispositivi diventerà un problema ancora più grande nei prossimi mesi. In totale, essi valutano il rischio di violazioni della sicurezza informatica con un punteggio di 7,4 in una scala da 1 a 10. Essenzialmente, le sfide di sicurezza sono intrinsecamente inerenti a tutto ciò che un'azienda fa, dalla produttività dei dipendenti e la collaborazione dei team, fino all'IP aziendale e ai dati aziendali sensibili.

"L'87% dei professionisti IT afferma che la rapida transizione al lavoro da remoto ha aumentato i rischi nei confronti della privacy e la necessità di una protezione dei dati più solida e il 73% afferma che mantenere sicuri i dispositivi diventerà un problema ancora più grande nei prossimi mesi".

- Stephanie Hallford, Vicepresidente, Client Computing Group, Direttore generale, Business Client Platforms, Intel

Tre punti fondamentali per la sicurezza dal 2021 in avanti

Esistono alcuni temi che emergono dalle mie conversazioni con i leader IT e aziendali e gli esperti di sicurezza. In base a ciò che ho sentito, vedo tra punti fondamentali per la sicurezza da qui in avanti.

La sicurezza deve essere integrata nella piattaforma del PC a livello hardware, non su richiesta. L'anno scorso, oltre la metà delle vulnerabilità segnalate non potevano essere risolte solo dal software solo. Mentre i team IT pensano alla loro flotta di PC, devono fare affidamento su funzionalità di sicurezza ottimizzate tramite hardware e rilevamento delle minacce per affrontare la sfida e rimanere all'avanguardia sui potenziali problemi di sicurezza. Questo approccio della piattaforma aumenta inoltre la produttività contribuendo a ridurre l'impatto delle prestazioni del software di sicurezza, proteggendo al contempo dalle minacce prevalenti. Ciò significa che i dipendenti possono lavorare, in modo sicuro e i responsabili IT possono concentrarsi su altre priorità.

La gestione da remoto deve essere più facile e più sicura. I team IT stanno cercando modi per gestire in modo sicuro le proprie reti e le flotte di PC, anche quando i lavoratori e i dispositivi sono spesso o sempre fuori ufficio. Si dovrebbero cercare strumenti per la gestione remota sicura, ovunque e su qualsiasi dispositivo, che sia in banda, fuori banda, in loco o sul cloud.

I professionisti IT e di sicurezza devono riconoscere che la sicurezza non è un evento una tantum e richiede investimenti nell'innovazione. Questo è l'unico modo per proteggere dalle minacce informatiche che continuano a crescere, cambiare e colpire nuove aree, come il crypto-mining e il ransomware. Ciò significa che i team IT hanno bisogno di piattaforme di sicurezza stabili, in modo da poter implementare aggiornamenti più facili a livello aziendale senza dover cambiare l'intera flotta di PC. E significa che la community di sicurezza dovrà lavorare ancora più duramente per sviluppare nuove tecnologie e rimanere un passo avanti rispetto alle minacce informatiche.

Promuovere la sicurezza per attivare nuovi modi di lavoro da remoto

È chiaro che i team IT e gli esperti di sicurezza stanno già facendo progressi solidi per un'esperienza di lavoro da remoto più sicura. I ricercatori hanno trascorso oltre un decennio, lavorando alle tecnologie di sicurezza che possono ora soddisfare le esigenze del lavoro da remoto diffuso, promuovendo al contempo la compatibilità dei dispositivi e la scelta del sistema. Le nuove piattaforme sono progettate specificamente per le esigenze delle aziende e includono funzionalità come la sicurezza integrata e la gestione remota sicura.

Queste erano preziose prima del COVID-19. E sono ora essenziali per alcune aziende. E con le aziende che prevedono un lavoro remoto a lungo termine, i team IT affrontano un cambiamento permanente, non uno sprint temporaneo.

Ecco alcuni elementi principali che le aziende devono considerare quando si sceglie una piattaforma di sicurezza:

  • L'hardware è importante e supporta le carenze del software. Con l'aumento delle vulnerabilità scoperte e la maggiore sofisticazione dei malware, è importante considerare l'integrità dell'hardware, del firmware e del sistema operativo per le applicazioni che le aziende utilizzano e che i dati a cui accede un'azienda funzionino. I reparti IT possono implementare facilmente una politica di sicurezza degli endpoint completa che integra la strategia di sicurezza dell'azienda acquistando PC con funzionalità di sicurezza e gestibilità basate su hardware integrate che contribuiscono a proteggere hardware, firmware e il sistema operativo.
  • Non tutte le funzionalità sono create in modo uguale: bisogna scegliere sapientemente. Considerate gli aspetti principali della vostra organizzazione e guardate le funzionalità disponibili tramite offerte come la piattaforma Intel® vPro® per trovare la giusta impostazione per la vostra azienda. Ad esempio, se si dispone di molti lavoratori da remoto, funzionalità come la gestibilità remota dovrebbe essere in cima all'elenco.
  • Quasi tanto come la funzionalità di stack: assicurare il supporto e la sicurezza post-vendita è fondamentale. Vi state affidando a un'azienda che possiede solamente un programma di bug bounty? Cercate una piattaforma che aiuterà il vostro reparto IT in tutte le fasi del processo di acquisto e post-vendita, contribuendo ad aspetti come le complessità del ciclo di vita e la stabilità della flotta di PC. Assicuratevi che qualsiasi piattaforma che state valutando fornisca le esigenze IT e ciò che i dipendenti che lavorano da casa desiderano.

Ci impegniamo a garantire che il lavoro da remoto sia sicuro. Poiché come settore, sappiamo la sicurezza costituisce la base per una gestione IT solida, un lavoro da remoto dinamico e il successo aziendale di oggi e nel mondo post-pandemia.

Una versione di questo editoriale è circolata su Forbes. Per maggiori informazioni su come Intel sta collaborando in tutto il settore per offrire esperienze reali ai nostri clienti, visitare questo sito.