Grafica Intel® Arc™ Pro serie A

Intel presenta la sua gamma di GPU professionali: Intel® Arc™ Pro serie A. Grazie all'hardware di ray-tracing integrato, all'accelerazione grafica e alle capacità di apprendimento automatico, la grafica Intel® Arc™ unisce viewport fluidi, le più recenti tecnologie visive e una straordinaria creazione di contenuti in fattori di forma mobili e desktop.

Specifiche

GPU Intel® Arc™ Pro A40

GPU Intel® Arc™ Pro A50 GPU Intel® Arc™ Pro A30M (Mobile)
Prestazioni di picco 3,50 TFLOP a precisione singola 4,80 TFLOP a precisione singola 3,50 TFLOP a precisione singola
Xe-core 8 core Ray Trace 8 core Ray Trace 8 core Ray Trace
Memoria GDDR6 da 6 GB GDDR6 da 6 GB GDDR6 4 GB
Uscite display 4x mini DP 1.4 (2.0 Ready) con supporto Audio e Dolby Vision® 4x mini DP 1.4 (2.0 Ready) con supporto Audio e Dolby Vision® Specifico per notebook con supporto fino a 4x
Generico Potenza di picco di 50 W in un fattore di forma a slot singolo 75 W di potenza di picco in un fattore di forma a doppio slot Potenza di picco di 35-50 W e software certificato ISV
Visualizza tutte le specifiche Visualizza tutte le specifiche Visualizza tutte le specifiche

Informazioni su prodotti e prestazioni

1

In base al fatto che le schede grafiche Intel Arc sono le prime sul mercato ad avere il supporto per la codifica AV1 (a partire dal T1 2022), supportando al contempo tutti gli altri codici principali, l'inclusione di acceleratori IA su scheda, core ray tracing, motori vettoriali e il supporto per Direct X12 Ultimate.

2

Senza alogeni: si applica solo ai ritardanti di fiamma bromati e clorurati (BFR/CFR) e PVC nel prodotto finale. I componenti Intel, come anche i componenti acquistati su assemblaggi finiti, soddisfano i requisiti JS-709A mentre il PCB/substrato soddisfa i requisiti IEC 61249-2-21. La sostituzione con ritardanti di fiamma alogenati e/o con PVC potrebbe essere dannosa per l'ambiente.

3

Libero da conflitti si riferisce a prodotti, fornitori, catene di fornitura, fonderie e raffinerie che, in base alle nostre verifiche, non possiedono né estraggono tantalio, stagno, tungsteno od oro (denominati "minerali di conflitto" dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti), che finanziano direttamente o indirettamente i gruppi armati nella Repubblica Democratica del Congo o in paesi adiacenti.