Intel pianifica investimenti in Europa

Intel annuncia piani di investimento iniziali di oltre 33 miliardi di euro per la ricerca e lo sviluppo e la produzione di semiconduttori in tutta l'UE.

author-image

By

Intel ha annunciato piani per un investimento iniziale di oltre 33 miliardi di euro per costruire un mega-sito di semiconduttori all'avanguardia in Germania, per stabilire un nuovo centro di ricerca e sviluppo (R & S) e progettazione in Francia e per espandere le capacità in ricerca e sviluppo, produzione, servizi di fonderia e produzione back-end in Irlanda, Italia, Polonia e Spagna.

Con questo investimento storico, Intel porterà la sua tecnologia più avanzata nel continente, aiutando l'UE a creare un ecosistema di chip europeo di prossima generazione e rispondendo alla necessità globale di una catena di approvvigionamento più equilibrata e resiliente.

I piani di Intel contribuiranno ad aumentare la produzione per soddisfare la crescente domanda di semiconduttori avanzati, alimentando una nuova generazione di prodotti innovativi di Intel e soddisfacendo le esigenze dei clienti della fonderia come parte della strategia IDM 2.0 di Intel.

Notizie

Immagini

Infografica

Video sulla produzione

Informazioni su Intel

Intel (Nasdaq: INTC) è un’azienda leader di settore che crea tecnologia in grado di cambiare il mondo, rendendo possibile il progresso globale e arricchendo la vita delle persone. Lavora costantemente, ispirata dalla Legge di Moore, per portare avanzamenti nella progettazione e nella produzione di semiconduttori che aiutano i clienti ad affrontare le loro più grandi sfide. Intel sprigiona la potenza dei dati per trasformare in meglio le imprese e la società, integrando intelligenza nel cloud, nella rete, nell’edge e in ogni tipologia di dispositivo informatico. Per sapere di più sulle innovazioni di Intel, è possibile visitare i siti web newsroom.intel.it e intel.it.

© Intel Corporation. Intel, il logo Intel e altri marchi Intel sono marchi di Intel Corporation o delle sue filiali. Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.