Weekend impegnativo? Come la tecnologia Intel vPro® ha aiutato BNZSA a trasformare la sua forza lavoro in sole 48 ore.

La tecnologia Intel® supporta le piccole e medie imprese durante la pandemia e oltre

Le aziende di tutte le dimensioni in ogni parte del mondo hanno dovuto adattarsi rapidamente alla nuova realtà causata dalla pandemia globale. E mentre molte grandi aziende hanno adottato team di pianificazione dedicati alla pandemia, le piccole e medie imprese (PMI) hanno dovuto adattarsi altrettanto rapidamente, ma spesso con molte meno risorse. La pianificazione preventiva si è rivelata assolutamente fondamentale per gestire il passaggio improvviso al lavoro da remoto mantenendo la produttività e un'infrastruttura IT sicura.

“Abbiamo deciso di chiudere gli uffici e di far lavorare tutti i dipendenti da casa. Abbiamo preso questa decisione un venerdì e entro il lunedì successivo tutti erano operativi alle 8 di mattina”

Una PMI ben preparata per questo grande cambiamento dei modelli di lavoro è l'agenzia di marketing diretto BNZSA*, che ha passato la sua forza lavoro costituita da 170 persone al lavoro totalmente da remoto in un weekend. Con uffici in Francia, Spagna e Regno Unito, oltre a una BNZSA Academy in Marocco, la società lavora con i principali fornitori IT e i loro partner per identificare nuove opportunità di crescita o per fornire assistenza ai loro principali account manager. Con circa 50 clienti da supportare, l'azienda ha deciso di passare a un modello di lavoro da remoto appena la pandemia ha iniziato a peggiorare.

“Dopo aver visto gli effetti della pandemia in Italia, abbiamo monitorato la situazione per capire l'impatto in caso di chiusura di altri mercati”, ha affermato il fondatore di BNZSA Brahim Samhoud. “Ciò ha significato che abbiamo avuto una buona visibilità su quale tipo di sforzo avremmo dovuto affrontare per continuare a fornire clienti potenziali e opportunità ai nostri clienti”.

“Man mano che la situazione in Spagna peggiorava, abbiamo visto che lo stress degli spostamenti al luogo di lavoro sui trasporti pubblici iniziavano ad avere un impatto negativo sul morale dei dipendenti e abbiamo deciso che avremmo iniziato a consentire al nostro personale di lavorare da casa. Quando la settimana successiva la situazione è diventata più critica, abbiamo deciso di chiudere gli uffici e far lavorare tutti da casa. Abbiamo preso questa decisione un venerdì e entro il lunedì successivo tutti erano operativi alle 8 di mattina”.

BNZSA, che ha iniziato come azienda di dati sette anni fa nel garage di Brahim in Francia, aveva messo in atto un piano di emergenza per il lavoro da remoto nell'agosto 2019. Ciò significava che era ben preparata per questo cambiamento improvviso. La decisione iniziale di offrire la possibilità di lavorare da remoto intendeva offrire un vantaggio ai dipendenti, scaturito dall'approccio incentrato sulle persone dell'azienda.

Mentre le aziende si affrettavano ad acquistare nuovi sistemi per i lavoratori da casa, BNZSA ha deciso di ripensare il suo approccio all'infrastruttura IT e ha scelto di investire nella piattaforma Intel vPro®. Alcune delle principali funzionalità della piattaforma, come la tecnologia Intel® Active Management, hanno contribuito a supportare il lavoro da casa dei dipendenti di BNZSA, come spiega il Direttore IT Alex Biet: “Una delle sfide del lavoro da remoto, soprattutto con le limitazioni di movimento di quest'anno, è che ci rende difficile intervenire se si verifica un problema hardware. Questo è uno dei motivi per cui siamo passati alla piattaforma vPro. Ci permette di intervenire su un dispositivo anche se quel computer o il sistema operativo non funziona”.

Le funzionalità di sicurezza integrate nella piattaforma vPro hanno inoltre dimostrato di essere di fondamentale importanza. “Oltre alla gestione remota, le funzionalità di sicurezza della piattaforma vPro sono particolarmente importanti per noi perché lavoriamo con grandi quantità di dati dei nostri clienti e dobbiamo essere conformi al Regolamento generale sulla protezione dei dati”, ha affermato Brahim.

Anche se i dipendenti erano lieti del passaggio al lavoro da casa e hanno continuato a essere produttivi, il team di gestione ha notato un calo del morale man mano che gli effetti della pandemia globale hanno cominciato a farsi sentire nella vita quotidiana. Di conseguenza, hanno sfruttato la nuova infrastruttura robusta per gestire eventi per la comunità, come l'assunzione di uno chef per lezioni di cucina da remoto e la creazione di un'happy hour.

I clienti hanno reagito positivamente alla struttura di lavoro da remoto man mano che riscontravano che il piano di emergenza funzionava come promesso. Come risultato, non abbiamo perso neanche un'ora di tempo a programmare la chiusura. E con così tante altre aziende che lavorano da casa e gli eventi fisici del settore cancellati, BNZSA è stata in grado di monitorare l'andamento del mercato per i suoi clienti.

Man mano che le restrizioni diminuiranno, BNZSA supporterà il personale che lavorerà di nuovo in ufficio, ma solo in numero limitato per attenersi alle misure di distanziamento sociale. Per gestire questo aspetto, l'azienda ha sviluppato uno strumento online che consente ai dipendenti di prenotare una scrivania per la giornata. In seguito alla prenotazione, il sistema seleziona le impostazioni del computer di quel dipendente e assicura che il computer sia configurato e pronto all'uso quando arriva in ufficio.

Concentrandosi sulle esigenze delle persone che compongono la sua forza lavoro, unitamente all'investimento continuo nella tecnologia, BNZSA ha superato un periodo difficile senza perdere un'ora di lavoro. Pur dimostrando che il modello di lavoro da casa può avere successo, la pandemia ha anche evidenziato i difetti di una forza lavoro da remoto a livello permanente, in particolare la mancanza di interazione sociale con i colleghi. Di conseguenza, BNZSA mira a un approccio ibrido in futuro, offrendo il meglio di entrambi i mondi. “Non torneremo alle 40 ore alla settimana in ufficio, un modello praticamente obsoleto al giorno d'oggi”, ha osservato Brahim.

*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.