Il 2020 sarà l'anno del 5G?

L’implementazione tanto attesa della rete di prossima generazione si sta avvicinando rapidamente.

Il tanto atteso arrivo del 5G è ormai vicino, dato che nel 2020 questa tecnologia passerà finalmente dal concetto alla realtà. L’implementazione della connettività di prossima generazione aiuterà le aziende a prosperare nell’era guidata dai dati. Oltre a una capacità di dati mai vista prima, le reti 5G offriranno velocità incredibilmente elevate e ampia capacità.

“Il 5G renderà possibile una società pienamente mobile e connessa, liberando possibilità umane e tecnologiche e alimentando opportunità commerciali e finanziarie”

Questa tecnologia è destinata ad essere davvero trasformativa, dato che offre una rapida accelerazione ai servizi telefonici su rete mobile e abilita un’ampia gamma di nuove tecnologie e servizi. Circa il 61 per cento dei consumatori si è già lasciato entusiasmare dalle potenzialità delle rapide comunicazioni 5G, secondo un report recente di Intel.

Il 5G rappresenta non solo una nuova generazione di connettività wireless, ma avrà una portata incredibilmente ampia, supportando miliardi di dispositivi connessi e servizi in un’ampia gamma di settori industriali. Tutto ciò consentirà lo sviluppo e l'implementazione di innovazioni come la tecnologia IoT (Internet delle cose), l’intelligenza artificiale (AI) e le tecnologie immersive come la realtà virtuale (VR) e la realtà aumentata (AR). E, soprattutto, fornirà il backbone per le città intelligenti e i veicoli autonomi del futuro.

“Il 5G renderà possibile una società pienamente mobile e connessa, liberando possibilità umane e tecnologiche e alimentando opportunità commerciali e finanziarie”, ha dichiarato in un editoriale Asha Keddy, Vice President del Technology, Systems Architecture & Client Group e General Manager di Next Generation and Standards di Intel.

“Eroderà i confini tra il mondo fisico e digitale per fornire esperienze personalizzate e servizi utili che metteranno alla prova i limiti dell’immaginario collettivo. Il 5G porterà il settore oltre le comunicazioni, combinando il wireless, il computing e il cloud per creare fondamenta tecnologiche unificate e un mercato globale scalabile”.

L’arrivo del 5G innescherà una rivoluzione di massa e le aziende devono essere preparate. La nuova tecnologia consentirà alle aziende di sbloccare il potenziale completo del cloud, che consentirà loro di acquisire nuove informazioni e introdurre nuove applicazioni basate sul cloud. Di conseguenza, saranno in grado di offrire servizi più affidabili per i clienti.

Alcuni progetti di test e prove di concetto hanno già dimostrato l’evoluzione del 5G e consentito alle aziende di prepararsi al suo arrivo. A febbraio 2018, Intel ha implementato la dimostrazione del 5G più grande al mondo in occasione dei Giochi olimpici invernali* di PyeongChang. Questa rete su ampia scala, sviluppata in partnership con il provider di servizi di comunicazioni sudcoreano KT*, è stata la prima nel suo genere.

L’obiettivo era quello di potenziare una serie di esperienze immersive all’evento sportivo più famoso al mondo. Come parte integrante di questa iniziativa, Intel ha anche implementato una rete 5G in un villaggio di montagna della Corea del Sud. Il progetto, in collaborazione con KT e la società di telecomunicazioni finlandese Nokia*, ha messo in evidenza come il 5G possa essere utile alle persone che vivono in aree remote del pianeta. Proseguendo su questo tema, Intel fornirà tecnologie 5G per i prossimi Giochi olimpici* del 2020 di Tokyo.

In un’altra recente manifestazione sportiva, Intel ha contribuito alla trasmissione live delle azioni del golf al 2018 US Open. Lavorando in collaborazione con AT&T*, Ericsson* e Fox Sports*, Intel ha trasmesso in streaming riprese 4K su una rete 5G, eliminando la necessità di cavi passati sul campo e facilitando il processo di trasmissione.

Oltre a queste sperimentazioni, Intel ha un ruolo centrale anche nello sviluppo di una serie di tecnologie essenziali per il futuro del 5G, tra cui lo standard 5G NR (New Radio). Si tratta dello standard globale per la nuova interfaccia che costituirà la base del 5G, proprio come ha fatto LTE per il 4G. Intel sta anche collaborando con Dell*, HP*, Lenovo* e Microsoft* per portare il 5G sui PC Windows con i modem 5G commerciali Intel® XMM™ serie 8000. I primi PC connessi al 5G sono previsti per la seconda metà del 2019.

Se le società di telecomunicazioni affrontano probabilmente la sfida più impegnativa sotto forma di un’implementazione fluida del 5G, il compito per il più ampio mondo delle aziende è quello di garantire di essere preparate per sfruttare al meglio la nuova tecnologia. Affinché il 5G diventi realtà, è necessario che le aziende sostituiscano le apparecchiature con funzioni fisse con reti virtualizzate definite tramite software. Il passaggio al cloud sarà fondamentale, dato che il 5G si basa molto sulla virtualizzazione.

L’impatto del 5G sarà enorme, ma graduale. Anche se il lancio inizierà nel 2020, saranno necessari alcuni anni prima che le reti di nuova generazione diventino d’uso comune. Si prevede che le connessioni 5G saranno 1,2 miliardi entro il 2025, ovvero il 14 per cento delle connessioni globali a quel tempo, secondo un report dell’associazione di categoria per la tecnologia mobile GSMA*.

“Dalle auto connesse alle esperienza multimediali immersive fino ai droni, all’agricoltura migliorata tramite intelligenza artificiale e alle città intelligenti, possiamo soltanto iniziare a intuire cosa possiamo ottenere con il 5G”, ha affermato Keddy. “Le opportunità di evolversi degli operatori, sviluppando nuove linee di business e di reddito, e le opportunità di innovare delle new entry sul mercato, lanciando nuovi prodotti e servizi, sono praticamente infinite”.

Il 5G è destinato a cambiare il nostro modo di vivere e di lavorare, offrendo opportunità e sfide significative alle aziende. E anche se il lancio del 5G non accadrà nell’immediato, il 2020 segnerà indubbiamente l’inizio di una nuova era tecnologica.

*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi