Virtualizzazione intelligente dei PC desktop

Riduci la complessità dell'IT e supporta le esigenze dell'utente finale con meno dispositivi fisici grazie all'approccio alla gestione dei thin client della virtualizzazione intelligente dei PC desktop (IDV).

Punti Principali

  • La virtualizzazione intelligente dei PC desktop (IDV) è un nuovo approccio alla gestione dei thin client che ottimizza il TCO e semplifica i processi.

  • L'IDV pone l'elaborazione ad alte prestazioni nella stessa posizione fisica degli utenti, ma si basa su una gestione centralizzata in data center specifici.

  • Con meno affidamento alla connettività Internet, l'IDV aiuta a migliorare la sicurezza e aumenta la disponibilità del sistema.

author-image

di

Che cos'è la virtualizzazione intelligente dei PC desktop?

Dall'università al settore bancario e oltre, i reparti IT sono alla ricerca di modi per ridurre complessità e costi. Per farlo, cercano modi per gestire meno dispositivi client, ma allo stesso tempo supportare un vasto numero di utenti, specificamente in applicazioni come laboratori di informatica nell'istruzione, call center aziendali o sportelli bancari.

La virtualizzazione intelligente dei PC desktop (IDV) è un nuovo modello per la gestione di thin client e per la fornitura di ambienti di elaborazione virtualizzati in modo che l'IT possa supportare lo stesso numero di utenti finali, riducendo al contempo il numero di dispositivi utilizzati. Il modello utilizza dispositivi PC ad alte prestazioni fisicamente situati nella stessa posizione degli utenti, ai quali si aggiunge la virtualizzazione controllata dal server per la gestione complessiva, con l'obiettivo di fornire ambienti di elaborazione virtualizzata. Tre terminali utente possono essere supportati dallo stesso PC ad alte prestazioni in una sola stanza, con ciascun terminale che utilizza le proprie periferiche di input, video e audio. Ciò permette di ridurre notevolmente i requisiti di gestione, quando si tratta di casi di utilizzo che richiedono supporto simultaneo per più di 30 utenti.

A differenze dell'approccio dell'infrastruttura virtuale dei PC desktop (VDI), l'IDV utilizza risorse di elaborazione potenti tramite un livello di virtualizzazione controllato da un data center che esegue macchine virtuali (VM) alla posizione dell'utente finale. Le risorse in loco funzionano insieme al data center principale per fornire le VM, sincronizzare le immagini di sistema e consentire una gestione semplificata. Intel consente una virtualizzazione I/O a radice singola (SR-IOV) per permettere ai componenti hardware all'interno dei PC ad alte prestazioni di essere facilmente condivise tra le VM dell'utente finale.

Caratteristiche dell'IDV

  • Gestione centrale, esecuzione locale: il modello IDV fa riferimento a un data center centrale, quindi pone le risorse di elaborazione nella stessa posizione degli utenti. Le risorse locali contribuiscono a migliorare l'esperienza dell'utente.
  • Imaging: utilizzando l'approccio IDV, i reparti IT possono gestire e implementare da remoto le immagini VM in dispositivi di elaborazione ad alte prestazioni.
  • Gestione da dispositivo: l'IDV consente al personale IT di sfruttare le risorse hardware a prescindere dal sistema operativo per garantire una robusta piattaforma di elaborazione e ottenere una maggiore flessibilità.

Vantaggi dell'IDV

L'IDV offre vantaggi fondamentali per le aziende che cercano di controllare i costi e semplificare la gestione di un grande volume di dispositivi di utenti finali.

TCO ridotto

Semplificando la gestione, ottimizzando l'utilizzo delle risorse del data center e consentendo a più utenti di sfruttare lo stesso dispositivo di elaborazione, l'IDV aiuta a controllare il costo totale di proprietà (TCO). Questo è possibile grazie alla riduzione del numero di dispositivi di utenti finali da supportare, basandosi su una gestione centralizzata dell'IT e richiedendo minori risorsi del data center rispetto alla tradizione VDI.

Complessità ridotta

La gestione centralizzata del data center consente all'IT di implementare facilmente nuove immagini di sistema e amministrare i dispositivi come necessario, indipendentemente da dove essi si trovino fisicamente. In questo modo, dovendo supportare meno dispositivi finali, le operazioni IT vengono semplificate e velocizzate.

Maggiore sicurezza

Con meno dati in transito su Internet, l'IDV aiuta le aziende a ridurre l'esposizione a rischi per la sicurezza.

VDV e IDV a confronto

Nel modello di infrastruttura desktop virtuale tradizionale, le VM vengono eseguite in un data center fisicamente lontano dalle sedi degli utenti. In genere gli utenti utilizzano dispositivi thin client con una potenza di elaborazione minima per accedere al loro ambiente virtualizzato e condurre le loro attività quotidiane.

Nel modello IDV, le VM vengono eseguite su PC ad alte prestazioni nella stessa posizione degli utenti, con la base dello strato di virtualizzazione nel server centrale. Gli utenti accedono a questi ambienti tramite monitor e periferiche di input connessi. I dispositivi client possono anche essere eseguiti offline nel modello IDV, garantendo agli utenti di accedere alle risorse IT anche se la connettività Internet non è disponibile. Inoltre, con meno informazioni che vengono trasmesse attraverso varie reti IT, l'IDV offre anche una sicurezza migliorata.

Trasferendo le risorse VM necessarie al di fuori del data center, l'IDV aiuta a ottimizzare l'utilizzo delle risorse del data center fornendo al contempo un'esperienza utente superiore più veloce e più reattiva. E poiché i componenti di virtualizzazione distribuiti sono gestiti da un server centrale, l'IT può ancora fornire e controllare facilmente da remoto gli ambienti degli utenti finali.

Dove può essere utilizzata l'IDV?

L'IDV è molto adatta agli ambienti che richiedono supporto simultaneo per molti utenti, come:

  • Laboratori informatici nelle scuole e aule scolastiche
  • Aule di formazione
  • Call center
  • Centri di analisi dei dati e progettazione professionale
  • Sportelli bancari
  • Uffici rivolti al pubblico nel settore delle telecomunicazioni
  • Centri di gestione delle operazioni

Essenzialmente di una soluzione utile ovunque vi siano molti utenti finali e i reparti IT vogliono o hanno bisogno di ridurre notevolmente i tempi di gestione, i requisiti e i costi.

Domande frequenti

Che cos'è la virtualizzazione dei PC desktop?

La virtualizzazione dei PC desktop disaccoppia un ambiente di elaborazione per utenti finali e relativi sistemi operativi dal loro dispositivo fisico.

Qual è la differenza tra VDI e IDV?

Nel modello VDI tradizionale, le macchine virtuali degli utenti finali vengono eseguite in un data center e sono accessibili da remoto. Nel modello IDV, il data center di base è utilizzato per fornire le VM e gestire i dispositivi in loco; i PC desktop virtuali vengono eseguiti su PC ad alte prestazioni nella stessa posizione fisica degli utenti. Per funzionare, la VDI dipende completamente dalla connettività al data center, mentre l'IDV richiede solo la connettività del data center per la configurazione iniziale, il provisioning e il caricamento di immagini.

Quali sono i vantaggi della virtualizzazione dei PC desktop?

La virtualizzazione dei PC desktop offre un TCO inferiore e una complessità ridotta perché i reparti IT possono, in questo modo, operare meno dispositivi di utenti finali. La gestione e l'implementazione di immagini da un'interfaccia centrale aiuta a migliorare la produttività del personale e a ridurre i costi operativi complessivi.