Eseguite l'overclocking della CPU utilizzando Intel® Performance Maximizer

Eseguite l'overclocking in tutta tranquillità utilizzando il test automatizzato della CPU di Intel®.1

Cos'è l'overclocking?​​​​​​2 3

Molti di noi hanno sentito parlare di overclocking, ovvero la possibilità di aumentare la velocità di un processore oltre le impostazioni di fabbrica. Ciò significa aumentare la frequenza dei cicli di istruzioni che una CPU (Central Processing Unit) esegue ogni secondo, la sua "velocità di clock", e regolare la tensione inviata alla CPU.

Accelerando il processore, il "cervello" del computer, è possibile recuperare ed elaborare le informazioni più rapidamente. Una CPU su cui è stato eseguito l'overclocking garantisce una maggiore velocità senza bisogno di acquistare un nuovo hardware. Questo può tradursi in guadagni prestazionali nei programmi prima limitati dalla velocità della CPU.

Ma prima di iniziare la procedura di overclocking, dobbiamo superare alcuni ostacoli. Il metodo tradizionale prevede di apportare modifiche a BIOS o UEFI (l'interfaccia basata su testo visualizzata prima dell'avvio del sistema operativo) e testare manualmente la CPU per controllarne la stabilità a velocità più elevate o in condizioni di carico intenso.

Sebbene sia un modo perfetto per imparare a eseguire l'overclocking della CPU, questo metodo può essere dispendioso in termini di tempo. L'utility Intel® Extreme Tuning (Intel® XTU) semplifica il processo di stress test e monitoraggio di una CPU Intel® per trovare un overclocking stabile, consentendo all'utente di lavorare nel sistema operativo invece che nel BIOS.

Tuttavia, adesso esiste un metodo ancora più semplice per eseguire l'overclocking dei processori Intel® Core™ di nona generazione: Intel® Performance Maximizer.

Che cos'è Intel® Performance Maximizer?

Intel® Performance Maximizer è un software di overclocking che utilizza il test assistito da computer per l'overclocking automatico dei processori Intel® Core™ di nona generazione. Intel® Performance Maximizer sostituisce i processi manuali di test e regolazione per l'overclocking. In pratica, fa il lavoro al vostro posto grazie al test intelligente, quindi stabilisce la massima frequenza stabile per l'overclocking in base alle caratteristiche individuali della CPU.

Come funziona il test? Per usare le parole di Aaron Mcgavock del reparto Client Performance/Enthusiast Strategic Marketing di Intel: "Lo strumento Intel® Performance Maximizer utilizza test proprietari per coprire una vasta gamma di carichi e algoritmi che il processore può incontrare durante il funzionamento. Questa copertura viene testata per ogni singolo core e può richiedere alcune ore per il completamento, a seconda del numero di core presenti nel processore."

Intel® Performace Maximizer utilizza fino a 16 GB di spazio di storage per creare una partizione in cui poter testare la CPU senza interferenze da parte del sistema operativo e di altri software. La partizione viene eseguita nell'ambiente UEFI (Unified Extensible Firmware Interface), un'interfaccia che si avvia prima del sistema operativo e prende il posto del BIOS (Basic Input/Output System) nella maggior parte dei computer moderni. Durante la fase di test, il computer si riavvierà per entrare in questo ambiente.

Per procedere, oltre a 16 GB di spazio libero, sono necessari i componenti seguenti:

  • Processore Intel® Core™ di nona generazione con denominazione K:
    • Processore Intel® Core™ i9-9900K
    • Processore Intel® Core™ i9-9900KF
    • Processore Intel® Core™ i7-9700K
    • Processore Intel® Core™ i7-9700KF
    • Processore Intel® Core™ i5-9600K
    • Processore Intel® Core™ i5-9600KF
  • Windows* 10.
  • Una scheda madre compatibile con l'overclocking e dotata di un chipset Z390 e della versione più recente del BIOS.
  • Almeno 8 GB di RAM.
  • Una soluzione di raffreddamento aftermarket, ad esempio il raffreddamento ad aria con più ventole oppure a liquido all-in-one (AIO). Un buon sistema di raffreddamento può aiutare la CPU a raggiungere velocità più elevate in tutta sicurezza
  • Un periodo di tempo di almeno diverse ore in cui il PC non deve essere utilizzato (la durata del test dipende dal numero di core). Non interrompere il test spegnendo il PC.
  • Storage di backup. Prima di procedere, eseguire il backup dei dati importanti presenti sull'unità che verrà partizionata.

Come si usa Intel® Performance Maximizer?

Prima di iniziare l'installazione, disattivare tutti i software di overclocking. Se in precedenza avete modificato le impostazioni del BIOS, consultate le pagine 7 e 8 della Guida dell'utente di Intel® Performance Maximizer per ripristinare le impostazioni predefinite.

Quindi, scaricate Intel® Performance Maximizer. Aprite il file .exe e concedete i privilegi di amministratore se richiesto:

Dopo aver accettato il contratto di licenza e l'installazione, riavviare il sistema.

Dopo aver riavviato il sistema, aprite Intel® Performance Maximizer. Leggete attentamente il disclaimer sulle conseguenze dell'overclocking.

In caso di dubbi, vi consigliamo di acquistare un Piano di protezione Intel® per l'ottimizzazione delle prestazioni (Intel® PTPP) al costo di $19,99. Per ulteriori informazioni, consultate questa FAQ.

Selezionate un dispositivo di storage interno (non una chiavetta o un'unità USB esterna) per creare la partizione UEFI. Se lo spazio disponibile non è sufficiente, Intel® Performance Maximizer può ridurre una partizione esistente. Prima di procedere con questo passaggio, eseguire il backup di tutti i dati importanti.

Intel® Performance Maximizer può impiegare diversi minuti per creare la partizione. Terminata l'operazione, potrete iniziare il test.

Nota bene: il test può richiedere diverse ore. Intel® Performance Maximizer testa singolarmente e in modo completo ciascun core della CPU, processo più lungo rispetto a quello basato su dati standard per prevedere le prestazioni. Questo produce risultati più accurati, a causa delle piccole differenze di fabbricazione di ciascun chip di silicio. Ciò significa che il test richiederà più tempo se viene eseguito su una CPU a otto core rispetto a quello eseguito su una a quattro core. Durante il test, è normale che si verifichino molteplici riavvii.

Non interrompere il processo spegnendo il computer durante il test. Ciò potrebbe causare risultati inaccurati.

Quando siete pronti a iniziare, fate clic su "Continua". Durante il test, Intel® Performance Maximizer visualizzerà l'avanzamento della procedura dall'ambiente UEFI (dove è possibile eseguire il test senza avviare Windows):

È possibile annullare il test senza problemi quando viene visualizzato il messaggio "Premere un tasto qualsiasi entro 10 secondi per interrompere il test".

Al termine del test, il sistema verrà riavviato poiché Intel® Performance Maximizer applica le nuove impostazioni. Quindi, l'utility fornirà un riepilogo dei miglioramenti apportati alla velocità di clock della CPU:

Se in un momento qualsiasi del processo venissero visualizzati messaggi di errore, fare riferimento alla sezione relativa alla risoluzione dei problemi della Guida dell'utente di Intel® Performance Maximizer.

Dopo aver fatto clic su "Fine", vi consigliamo di verificare che il sistema sia stabile. Riavviare per l'ultima volta, quindi eseguire uno stress test con l'utility Intel® Extreme Tuning (Intel® XTU) per garantire la stabilità.

Godetevi il vostro overclocking

Intel® Performance Maximizer aiuta a eliminare l'incertezza dal processo di overclocking. A differenza degli altri software di overclocking, si basa sui risultati del test assistito da computer piuttosto che sui "dati pre-caratterizzati".

Come spiega Mcgavock, Intel® Performance Maximizer esegue "un'analisi di convalida delle prestazioni estremamente affidabile, quindi regola automaticamente le impostazioni facendole corrispondere alle capacità individuali di un singolo processore sbloccato".

In breve, Intel® Performance Maximizer trasforma il processo di overclocking in un'operazione alla portata di tutti con un processore sbloccato Intel® Core™ di nona generazione.

Basta seguire i passaggi descritti in precedenza per liberare tutta la potenza della vostra CPU Intel®.

Download

Utility Intel® Extreme Tuning (Intel® XTU): utilizzare questo strumento per eseguire lo stress test della CPU dopo l'overclocking.

Guida di Intel® Extreme Memory Profile (Intel® XMP): scoprite come aumentare la velocità della RAM con questa funzione, attivabile dalla schermata del BIOS nei PC dotati di CPU Intel®.

Informazioni su prodotti e prestazioni

1 *Altri marchi e altre denominazioni possono essere rivendicati da terzi.
2

La modifica della frequenza di clock o della tensione può danneggiare o ridurre la durata utile del processore e di altri componenti del sistema e ridurne la stabilità e le prestazioni. Le garanzie sui prodotti potrebbero non essere valide qualora il processore venga utilizzato oltre le specifiche previste. Verificare con i produttori del sistema e dei componenti per ulteriori dettagli.

3 I prodotti descritti possono contenere errori o difetti di progettazione noti come "errata" che possono determinare l'errato funzionamento del prodotto, a differenza di quanto stabilito nelle relative specifiche pubblicate. Gli "errata" attualmente riconosciuti sono disponibili su richiesta.