Caratteristiche principali della build InWin Z-Tower di Nvidia Garage

La build InWin Z-Tower di Nvidia Garage unisce hardware di gioco di fascia alta con l'accattivante case Z-Tower di InWin. Scopri cosa ha comportato la creazione di questa macchina da gioco unica.

Questa è la build InWin Z-Tower RTX 2080 SUPER, una potente macchina personalizzata con hardware di gioco di fascia alta Intel e Nvidia, racchiusa dalla sorprendente Z-Tower di InWin, gli specialisti dei case per PC.

Abbiamo dato una sbirciatina dietro le quinte con il costruttore di PC Dwight Lackmann, per scoprire com'è stato lavorare con questo insolito case.

Raccogliere le forze

Come per qualsiasi configurazione, il primo passo consiste nella scelta dell'hardware.

Il cervello elettronico che comanda questa build è il potente processore Intel® Core™ i9-9900K. Questa CPU a 8 core e 16 thread è stata installata su una scheda madre GIGABYTE Z390 AORUS Xtreme con blocco di raffreddamento a liquido integrato per CPU e scheda madre PCH, per garantire una più facile integrazione in un circuito di raffreddamento personalizzato.

Ecco l'elenco completo delle specifiche:

  • CPU: processore Intel® Core™ i9-9900K
  • GPU: GeForce RTX 2080 SUPER Founders Edition
  • Chassis: InWin Z-Tower
  • Scheda madre: GIGABYTE Z390 AORUS XTREME
  • Memoria: DDR4 G.SKILL Trident Z Royal Series da 32 GB (4 x 8 GB)
  • Storage: Samsung 970 PRO NVMe*1 M.2 1 TB
  • PSU: CORSAIR HX850, con cavi personalizzati MAINFrame
  • Raffreddamento ad acqua: radiatore, refrigerante, raccordi e tubi CORSAIR XD5 RGB + EKWB

Lo chassis

Il case InWin Z-Tower è sicuramente accattivante e prosegue la lunga serie di progetti sperimentali presentati da InWin nel corso degli anni. Questa tower aperta è realizzata con stampi in legno e alluminio, quindi lucidata con una macchina a controllo numerico, ottenendo un affascinante design asimmetrico. I designer di InWin affermano di aver tratto ispirazione dalle sculture della serie Taichi presso il museo d'arte Juming di Taiwan.

Il processo di produzione per la Z-Tower è unico come il suo aspetto. Secondo i progettisti di InWin, “il processo di attrezzaggio è impegnativo. Per ogni pannello, lo stampo può essere usato solo 10 volte. Una volta raggiunto questo limite, lo stampo viene distrutto. Questa è una delle ragioni per cui questo case è prodotto in serie limitata".

A prima vista potrebbe non sembrare, ma questo è innanzitutto un case per PC, in grado di supportare una vasta gamma di hardware. InWin ha dichiarato: “la Z-Tower può ospitare una scheda madre fino a E-ATX e includerà una scheda riser. La lunghezza massima della GPU è di 340 mm, con una larghezza di 158 mm. Inoltre, il case supporta radiatori fino a 360 mm".

Il case nel video è lo #002, uno dei primi prodotti e, secondo InWin, ne rimangono solo pochi in vendita.

Quindi, com'è lavorare con la Z-Tower?

"Il modo in cui InWin realizza tutti questi case caratteristici è sempre interessante", ha affermato Dwight Lackmann, che ha realizzato il PC. “Soprattutto con questi case aperti come la Z-Tower o la S-Frame. Sei costretto a pensare fuori dagli schemi per posizionare i componenti per il raffreddamento ad acqua".

La migliore configurazione hardware non è sempre la più ovvia, specialmente quando si lavora con un case sconosciuto. Anche i produttori di case più accorti non possono prevedere tutte le configurazione, il che significa che a volte l'assemblatore deve essere creativo.

Lackmann, ad esempio, ha riscontrato problemi di posizionamento e ha dovuto riflettere a lungo durante l'assemblaggio. "All'interno della Z-Tower, ho avuto difficoltà a trovare un posto per la combo pompa/serbatoio, perché la disposizione delle viti non coincideva con la gabbia per il disco rigido, quindi ho dovuto praticare un'altra serie di fori per poterla montare".

Ecco perché pianificare in anticipo e avere gli strumenti giusti a portata di mano è così importante, specialmente quando si lavora con il raffreddamento a liquido.

Design

Il telaio in alluminio della InWin Z-Tower si combina perfettamente con il nuovo involucro della GPU Nvidia GeForce RTX 2080 SUPER* con architettura Turing, una scheda Founders Edition con tutte le caratteristiche della nuova architettura, comprese le funzionalità di ray tracing e DLSS. Lackmann ha anche aggiunto un tocco di colore con il liquido di raffreddamento UV verde di EKWB e la RAM argentata di G.SKILL, per completare lo stile metallico.

Quando gli è stato chiesto se ci fosse qualcosa che avrebbe voluto poter fare diversamente, Lackmann ha risposto: “Avrei voluto dedicare più tempo all'ottimizzazione delle lunghezze dei cavi, al posizionamento della striscia LED UV e sicuramente avrei optato per dei tubi rigidi“.

Una sfida ricorrente per chi lavora su case aperti è la gestione dei cavi, specialmente con un case aperto come la Z-Tower. Questo aspetto ha richiesto un'attenta valutazione durante l'assemblaggio.

"Gestire i cavi in un case aperto è sempre difficile perché è necessario dedicare più tempo alla resa estetica, dal momento che sarà possibile vedere al suo interno", ha detto Lackmann. “L'aggiunta di più pettini per cavi aiuta a mantenere tutto in ordine nella parte posteriore, come per il cavo a 24 pin (cavo della scheda madre). Sono riuscito a nascondere molti dei cavi presenti dietro il cavo a 24 pin, mantenendo un aspetto semplice e ordinato".

Lavorare con un alimentatore modulare (un alimentatore che consente al costruttore di scegliere i cavi da utilizzare) e cavi personalizzati può sicuramente aiutare in termini di gestione dei cavi. Questo è uno dei motivi per cui i costruttori usano così spesso gli alimentatori modulari, in quanto permettono di scegliere con flessibilità cavi della lunghezza e dell'aspetto ideali per la build che si sta realizzando. Qui, Dwight ha utilizzato pettini per cavi e un kit di cablaggio personalizzato argento e nero per riprendere l'aspetto dell'altro hardware e per mantenere il cablaggio in ordine.

Unica nel suo genere

Questa build offre un potente hardware di gioco, ma il vero tratto distintivo è il case che la racchiude.

Abbiamo chiesto a Dwight se avesse qualche consiglio per i pochi fortunati che potranno lavorare su una InWin Z-Tower. "Questo è un case molto pesante", ha affermato. “Rimuovere i pannelli è essenziale per semplificare il lavoro. Inoltre, poiché è tutto in alluminio, è meglio non utilizzare utensili elettrici per rimettere le viti. È molto facile perdere la presa e rovinare la superficie".

A quanto pare, anche quando si lavora con un case unico nel suo genere, il migliore amico di un costruttore di PC è sempre il cacciavite. Leggi qui per scoprire gli altri nostri consigli su come assemblare il tuo PC da gaming.

Informazioni su prodotti e prestazioni

1

*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.