Intel® QSFP+ Configuration Utility - Windows Server 2016 Nano Server*

19178
11/3/2017

Introduzione

Download Intel® QSFP+ Configuration Utility versione 2.30.16.8 per Windows Server 2016 Nano Server*

Download disponibili

  • Windows Server 2016 Nano Server*
  • Dimensioni: 1.4 MB
  • SHA1: 5659CCA97A03125F97B461008327501BC87BA049

Descrizione dettagliata

Panoramica

Il Intel® QSFP+ Configuration Utility è un'utility della riga di comando che consente
utenti per modificare il tipo di collegamento del modulo QSFP+ installato. I tipi supportati
sono definiti all'interno della NVM della scheda di rete. Questa utility visualizza solo i dispositivi che
potenzialmente supportare la riconfigurazione QSFP+. Viene visualizzata una sola porta per dispositivo,
poiché le modifiche influiscono sul dispositivo nel suo complesso, non sulle singole porte.

Nota: Per applicare le modifiche di configurazione è necessario riavviare. Sui sistemi in esecuzione
Oracle* Solaris* 11, è necessario eseguire un riavvio completo, non un riavvio veloce.

Sistemi operativi supportati

  • Microsoft Windows Server 2008 R2* e versioni successive
  • Windows PE 3.0 e versioni successive
  • Kernel Linux* 2.6/3.x e versioni successive
  • Red Hat* Enterprise Linux* 6.5 e versioni successive
  • SUSE* Linux Enterprise Server 10 SP4 e versioni successive
  • UEFI 2.1 e versioni successive
  • Oracle* Solaris* 11
  • VMWare* ESXi* 5.5 e versioni successive
  • FreeBSD* 10.1 e versioni successive

Note

  • Sui sistemi che eseguono Linux, FreeBSD, Solaris o ESXi, il driver di base deve essere
    presente affinché QCU funzioni correttamente.
  • Nei sistemi Microsoft Windows, se il driver richiesto per eseguire lo strumento non è
    presente sul sistema, verrà installato automaticamente quando QCU
    viene eseguito.

Esecuzione dell'utility

Utilizzando l'opzione "/?" verrà visualizzato un elenco di opzioni della riga di comando supportate.

Nota: L'utility deve essere eseguita con privilegi root/administrator.


Opzioni

Il Intel® QSFP+ Configuration Utility può essere eseguito con una delle seguenti
opzioni della riga di comando.

Note:

  • Il carattere "-" del trattino può essere utilizzato al posto del carattere barra "/".
  • Tutte le opzioni sono con distinzione tra maiuscole e minuscole.

/HELP o /?
Visualizza la guida della riga di comando.

/VERSION
Visualizza le informazioni sulla versione dello strumento.

/EXITCODES
Visualizza la guida del codice di uscita.

/DISPOSITIVI
Visualizza i dispositivi supportati presenti nel sistema.
NOTA: il valore "N/A" viene visualizzato nella colonna Modalità se l'hardware
supporta la configurazione QSFP+, ma il firmware corrente no.
Vedere gli ESEMPI DI UTILIZZO DI BASE di seguito.

/NIC=XX
Seleziona una scheda di rete specifica (1-32).

/INFO
Visualizza le modalità di collegamento QSFP+ supportate. Utilizzare solo con /NIC.

/SET [MODALITÀ COLLEGAMENTO]
Configura la modalità di collegamento QSFP+ selezionata. Utilizzare solo con /NIC.

Nota: Per rendere effettive le modifiche, è necessario ripristinare la piattaforma.


Esempi di utilizzo di base

I seguenti esempi mostrano l'output dello strumento per l'opzione /DEVICES,
l'opzione /INFO e l'opzione /SET.

/DISPOSITIVI:
---------
QCU>QCUW64E. EXE /DISPOSITIVI
NIC B:D Nome scheda di rete Ven-Dev Mode

  1. 01:00 8086-1584 Controller Ethernet Intel(R) 4x10 XL710 per QSFP+ da 40 GbE
  2. 04:00 8086-1583 Controller Ethernet Intel(R) XL710 per backplan da 40 GbE

/INFO:
------
> QCUW64E. EXE /NIC=3 /INFO

Intel® QSFP+ Configuration Utility vXX.XX.XX.XX
Copyright © 2015 da Intel Corporation.
Software rilasciato con licenza proprietaria Intel.

La scheda di rete supporta la modifica della configurazione QSFP+.
Configurazione corrente: 1x40
Configurazioni supportate: 1x40, 4x10

/SET:
-----
> QCUW64E. EXE /NIC=3 /SET 4x10

Intel® QSFP+ Configuration Utility vXX.XX.XX.XX
Copyright © 2015 da Intel Corporation.
Software rilasciato con licenza proprietaria Intel.

Configurazione QSFP+ modificata. Reimpostare la piattaforma per le modifiche da apportare
Effetto.

Codici di uscita

Il Intel® QSFP+ Configuration Utility restituisce i codici di uscita alla riga di comando.
Una descrizione di ciascuno di questi codici può essere trovata nello strumento eseguendo
QCU /EXITCODES.

Installazione

Installazione dello strumento su Microsoft Windows*

Per installare i driver degli strumenti su Windows, eseguire install.bat dall'appropriato
directory del pacchetto di installazione.

Sebbene lo strumento non sia installato con install.bat, il driver che lo strumento
richiede viene copiato nella directory del driver di Windows del computer locale. Per eseguire il
, avviare una finestra del prompt dei comandi dal menu Start di Windows. Andare alla scheda
supporto e directory in cui si trova lo strumento ed eseguire l'utility. Il readme
i file per ogni strumento si trovano nella stessa directory dello strumento. Questi strumenti
può essere installato manualmente sul disco rigido locale in qualsiasi directory.

Lo strumento utilizza il proprio file del driver (non lo stesso del driver di rete di sistema).
Se il file di sistema del driver esiste già nella directory dei driver, install.bat potrebbe
non riescono a copiare. L'utilizzo dello switch /y con install.bat esegue l'override e copia l'opzione
file del driver indipendentemente. Tuttavia, questo può essere pericoloso se una versione precedente di
il driver viene utilizzato da un'altra applicazione, ad esempio Intel® PROSet per
Gestione dispositivi Windows. Se un driver è già presente nella directory dei driver,
provare a eseguire lo strumento dal prompt dei comandi. Se viene eseguito, il driver è
Bene. Lo strumento non verrà eseguito se la versione del driver presente non corrisponde alla
versione del driver prevista.

Nota: È necessario avere accesso a %systemroot%\system32\drivers
Directory. Solo l'account amministratore ha questi privilegi. È necessario essere
l'accesso come amministratore o gli strumenti devono essere eseguiti come amministratore.

Nota: In Windows, qualsiasi dispositivo disabilitato in Gestione dispositivi non sarà
accessibile tramite strumenti a causa dell'assenza di risorse di memoria. Si otterrebbe un codice di errore
0xC86A800E. Per risolvere questo problema, è possibile eseguire una delle operazioni seguenti:

  1. Riattivare il dispositivo in Gestione dispositivi. Non disattivare mai questo dispositivo quando
    utilizzando strumenti.
  2. Installare un driver di dispositivo NDIS per il dispositivo e assicurarsi che lo faccia
    non avere un botto giallo o rosso in Gestione dispositivi.
  3. Eliminare il dispositivo da Gestione dispositivi e riavviare il sistema. L'installazione
    la nuova procedura guidata hardware dovrebbe apparire al riavvio successivo. Non annullarlo. Solo
    spostare la finestra da parte ed eseguire gli strumenti. In genere, è possibile fare clic su "Annulla"
    nella procedura guidata, ma ci sono alcuni casi in cui Windows disabiliterà le risorse di memoria causando il ripristino dello stesso stato.

Installazione degli strumenti su Microsoft* Windows Server* Nano Server

Per installare gli strumenti su sistemi che eseguono Nano Server, è necessario utilizzare Microsoft*
Windows PowerShell* per copiare gli strumenti e i relativi file del driver da un sistema host
esecuzione di una versione di Windows diversa da Nano Server al sistema di destinazione
che esegue Nano Server. Gli strumenti e i relativi file del driver sono disponibili dal
supporto di installazione nella cartella \TOOLS\Nanox64\SVTools.

Questa è la procedura di installazione:

  1. Nel sistema host, aprire il supporto di installazione e copiare la cartella
    \TOOLS\Nanox64\SVTools al sistema di destinazione che esegue Nano Server.
  2. Aprire una sessione di Windows PowerShell nel sistema di destinazione.
  3. Passare alla posizione dei file copiati nel passaggio 1 sopra.
  4. Eseguire install.bat.


Installazione degli strumenti su EFI

Non è necessaria alcuna installazione per gli strumenti EFI. Gli strumenti possono essere semplicemente copiati
dalla directory appropriata all'unità da cui verranno eseguiti. L'EFI2
i binari sono per l'uso con UEFI Shell 2.X con il protocollo HII UEFI 2.3.
Gli strumenti EFI2 non verranno eseguiti su EFI Shell 1.X o se il protocollo HII UEFI 2.3 è
non presenti.

Nota: Mentre EFI supporta le unità USB, potrebbero esserci problemi nell'esecuzione degli strumenti
dall'unità USB. Indipendentemente dal fatto che ci siano o meno problemi specifici del BIOS. Se si
riscontrare problemi, eseguire lo strumento dal disco rigido.


Installazione degli strumenti su DOS

Gli strumenti supportano varie versioni DOS. Non è richiesta alcuna installazione per
Strumenti DOS. Gli strumenti possono essere semplicemente copiati dalla directory DOS sul CD a
l'unità da cui verranno eseguiti. Ci si aspetta che gli strumenti siano puliti
ambiente di avvio. Gli strumenti non verranno eseguiti con gestori di memoria e/o DOS
driver di rete caricati. Gli strumenti si aspettano che siano completi e illimitati
controllo dell'hardware. Gli strumenti NON funzionano correttamente se è presente EMM386.
Gli strumenti vengono eseguiti in modalità protetta, DOS a 32 bit. Pertanto, non saranno
compatibile con qualsiasi programma TSR.


Installazione dello strumento su Linux*

Per eseguire questo strumento su Linux*, il driver di base deve essere installato su
sistema.


Installazione dello strumento su VMWare* ESXi*Ware* ESXi*

Per eseguire questo strumento su VMWare* ESXi*, il driver di base deve essere installato su
sistema.

Nota: Esistono due versioni dell'utility. Per ESXi 6.0 e versioni successive, utilizzare qcun64e. Per le versioni precedenti di ESXi, utilizzare qcu64e.


Installazione dello strumento su FreeBSD*

Per eseguire questo strumento su FreeBSD, il driver di base deve essere installato su
sistema.

Il contenuto di questa pagina è il risultato della combinazione tra la traduzione umana e quella automatica del contenuto originale in lingua inglese. Questo contenuto è fornito soltanto a titolo di informazione generale e non ha pretese di completezza o accuratezza. In presenza di contraddizioni tra la versione in lingua inglese di questa pagina e la sua traduzione, fa fede la versione inglese. Visualizza la versione in lingua inglese di questa pagina.