Il percorso di Intel verso una soluzione Platform as a Service: dal cloud privato a quello ibrido

Nell'odierno panorama competitivo, è fondamentale avere software facilmente integrabile con nuove funzionalità, dati ubiquitari disponibili in qualsiasi dispositivo e app cloud native che soddisfino le aspettative degli utenti in termini di funzionalità e facilità di utilizzo. In Intel, i tradizionali approcci allo sviluppo, al test e alla distribuzione di applicazioni, lenti e complicati, sono stati sostituiti da una combinazione di metodologie DevOps con una soluzione Platform as a Service (PaaS) basata su cloud privato. Con la nuova soluzione PaaS, Intel ha riscontrato una riduzione del tempo di sviluppo di applicazioni da diverse settimane a un solo giorno.1

Perché scegliere una soluzione PaaS privata?

Abbiamo scelto una soluzione PaaS privata per diversi motivi. Prima di tutto, alcune applicazioni sono mission critical per Intel e nel periodo in cui abbiamo sviluppato la nostra soluzione PaaS privata (2015-2016) il cloud pubblico era ancora in fase di valutazione in attesa di casi di utilizzo di più ampio respiro, oltre ai pochi ovvi, e quindi era meno indicato per l'hosting di queste applicazioni. Altre applicazioni sono estremamente sensibili alla latenza, quindi per motivi di prestazioni era preferibile tenerle interamente in sede. Un altro dubbio era legato all'efficacia e alla sicurezza dell'integrazione con gli ambienti del cloud pubblico.

Per Intel, una soluzione PaaS pubblica offriva la possibilità di superare diversi ostacoli sia per gli sviluppatori di applicazioni che per il business in generale, ossia:

- Time to market
- Velocità di sviluppo
- Integrazione
- Costo
- Conformità

Ecco ulteriori informazioni su ognuno di questi aspetti.

Time to market: solitamente, lo sviluppo di applicazioni tramite servizi manuali personalizzati su un'infrastruttura di computing dedicata richiede fino a 24 settimane. Passando a un livello successivo della scala di maturità del cloud fino a una soluzione IaaS (Infrastructure as a Service) privata, il tempo si è ridotto a meno di sei settimane. Ma questa agilità non era ancora sufficiente.

Velocità di sviluppo: sono ormai lontani i giorni in cui gli sviluppatori di applicazioni potevano permettersi di rilasciare una nuova versione una volta all'anno o anche ogni sei mesi. I nostri sviluppatori devono incorporare spesso nuove funzionalità o correggere i bug, a volte su base giornaliera. Attività come la distribuzione di patch e di aggiornamenti di sicurezza devono essere automatizzate, lasciando gli sviluppatori liberi di dedicarsi alla scrittura di codice.

Integrazione: l'integrazione tramite connettività esterna delle diverse migliaia di applicazioni in uso in Intel, tutte con accesso a molte fonti di dati e interagenti tra loro, era un'impresa scoraggiante, anche per gli sviluppatori più esperti.

Costo: senza la multitenancy offerta da una soluzione PaaS, l'utilizzo delle risorse era inefficiente. E, quando abbiamo valutato le soluzioni PaaS private rispetto a quelle pubbliche, abbiamo rilevato che il costo dell'hosting di una soluzione PaaS nell'attuale cloud aziendale privato era il 44% inferiore rispetto al cloud pubblico.2

Conformità: le considerazioni sulla conformità sono un aspetto importante dell'adozione di servizi cloud. Con il continuo cambiamento delle normative a livello locale e nazionale, la conformità nel cloud pubblico può diventare complessa.

Come si colloca la soluzione PaaS nella strategia di Intel per il cloud ibrido?

Con la crescita del portafoglio di prodotti e servizi Intel e la scelta di continuare nel percorso “anything as a service” (XaaS), l'uso della nostra soluzione PaaS privata è aumentato enormemente, con più funzionalità, più strumenti e più sviluppo. Alcuni team usano già soluzioni PaaS di provider di servizi di cloud pubblico con cui Intel interagisce. Di conseguenza, per il futuro stiamo esplorando la possibilità di altre opzioni PaaS.

Una di queste opzioni è di estendere l'attuale soluzione PaaS su più cloud (il nostro cloud privato e uno o più cloud pubblici), creando un'astrazione senza soluzione di continuità. Un'altra opzione consiste nell'esplorare le offerte native di vari provider di sevizi cloud, valutandone le implicazioni in specifici casi. Entrambi gli approcci offrono sia vantaggi che svantaggi. Se ad esempio rimaniamo solo con la nostra soluzione sviluppata internamente, evitiamo di vincolarci a un unico fornitore e possiamo trarre vantaggio dalle conoscenze empiriche dei nostri team, mentre il passaggio a offerte native ci offre l'accesso a nuove funzionalità che potrebbero essere rese disponibili dal provider di servizi.

In ogni caso, qualsiasi soluzione scegliamo (il dibattito è ancora in corso), dobbiamo assicurarci di implementare strategie di backup e migrazione per gestire in modo semplice e affidabile il trasferimento da un cloud a un altro.

Per ulteriori informazioni sulla soluzione PaaS di Intel e sui vantaggi acquisiti con la soluzione PaaS privata, leggete il documento “Utilizing PaaS for Business Agility and IT Efficiency” (Utilizzare PaaS per l’agilità aziendale e l’efficienza IT). Ci auguriamo di condividere i nostri piani per la soluzione PaaS ibrida più avanti nel corso dell’anno.

Cloud computing

Scoprite come semplificare la distribuzione di servizi cloud con la tecnologia Intel®. Acquisite le nozioni fondamentali sul cloud computing, pianificate la soluzione e scegliete la tecnologia necessaria.

Per saperne di più

Favorire l'innovazione delle applicazioni con il cloud ibrido

Informazioni pratiche sull'evoluzione dell'IT nelle imprese e su come supportare gli sviluppatori con il cloud ibrido.

Per saperne di più

Informazioni su prodotti e prestazioni

1“Utilizing PaaS for Business Agility and IT Efficiency” (Utilizzare PaaS per l’agilità aziendale e l’efficienza IT) http://www.intel.it/content/www/it/it/it-management/intel-it-best-practices/utilizing-paas-for-business-agility-and-it-efficiency-paper.html
2La valutazione finanziaria del cloud è stata eseguita da Intel IT nel 2018, in base al risparmio anno dopo anno rispetto a uno studio di riferimento condotto a partire dal 2010. I prezzi del cloud possono essere variati da allora e questa statistica è intesa solo per illustrare il tipo di dovuta diligenza che abbiamo eseguito; l'esperienza di altre aziende può essere differente.