Strategie di migrazione cloud per promuovere la crescita aziendale

Ottenete la scalabilità per una crescita rapida, gestendo al contempo costi e sicurezza.

Punti salienti della migrazione cloud:

  • La migrazione al cloud può offrire alle aziende la scalabilità di crescita rapida e consente al contempo la gestione dei costi e della sicurezza dei dati e delle applicazioni.

  • Le aziende devono mappare il loro modello di implementazione preferito, misurare i prezzi e valutare i carichi di lavoro con i fornitori.

  • Tra le strategie su come migrare dati al cloud figurano le "sei R": rehosting, replatforming, repurchasing, refactoring, retaining e retiring.

BUILT IN - ARTICLE INTRO SECOND COMPONENT

La migrazione al cloud può aiutare le aziende a gestire i loro dati e applicazioni con la scalabilità per il supporto della crescita. Una buona strategia di migrazione può inoltre contribuire a ridurre i costi complessivi di gestione (TCO). Esplorando le opzioni a disposizione e decidendo quali sono le priorità più importanti, è possibile iniziare il giusto percorso della migrazione cloud.

Perché migrare al cloud?

La migrazione cloud consiste nella transizione delle applicazioni aziendali tradizionali in un ambiente cloud, che si tratti di un cloud pubblico, di una soluzione privata in sede o di un ambiente multi-cloud ibrido. Il cloud computing contribuisce ad accelerare la fornitura di nuovi servizi e a ottenere flessibilità con risorse on-demand. Tra i vantaggi della migrazione cloud figurano: scalabilità, recupero e accessibilità, nonché la possibilità di un TCO inferiore. Un ambiente cloud ben progettato offre:

  • Risorse flessibili e scalabili: fondamentali poiché la necessità di risorse fluttua rapidamente in base alle esigenze aziendali.
  • Un maggiore controllo sui costi unito alla capacità di bilanciare le spese in conto capitale (CapEx) e le spese operative (OpEx).
  • Una migliore prevenzione dei disastri e ripristino di emergenza grazie a una combinazione di backup dei dati disponibili e dati recuperati.
  • Una migliore accessibilità ai dati e alle applicazioni in qualsiasi momento, ovunque.

In fase di migrazione al cloud è importante valutare quali sono le esigenze aziendali, gli obiettivi e i risultati desiderati.

Considerazioni da fare nella migrazione al cloud

L'approccio alla migrazione cloud deve tenere in considerazione le esigenze aziendali, gli obiettivi e i risultati desiderati. Tra le considerazioni principali figurano il modello di implementazione, le offerte e i costi del fornitore di servizi cloud.

  • Uno strumento di individuazione volto a localizzare ciascun dispositivo nella rete locale può contribuire a comprendere quali carichi di lavoro sono adatti a un cloud pubblico o a un cloud privato.
  • Un provider di servizi gestiti o un altro partner tecnologico può contribuire a esplorare potenziali scenari senza impegno con un provider di servizi cloud. Ciò contribuisce a capire quali fornitori sono più adatti a fornire i servizi necessari.
  • Collaborando con il vostro team o con un consulente, valutate il prezzo in base alle prestazioni tra i vari fornitori di servizi cloud.
  • Gestite un modo per selezionare e per escludere servizi specifici. Ciò aiuta i team IT a configurare politiche e processi di automazione coerenti del flusso di lavoro.
  • Impostate politiche interne volte a garantire la conformità con le normative sulla privacy dei dati.
  • Valutate le prestazioni delle applicazioni chiave. Ciò può contribuire a pianificare le iniziative di modernizzazione IT e l'adozione di nuove tecnologie, tra cui i partner.

Le strategie di migrazione cloud promuovono la flessibilità

La migrazione al cloud può essere flessibile, a prescindere dal fatto che preferiate trasferire tutte le applicazioni in un nuovo ambiente o mantenerne alcune. Le "sei R" fanno riferimento alle opzioni comuni della strategia della migrazione cloud.

Strategia Descrizione
Rehosting Definito anche con l'espressione “lift and shift” (“Trasporta e aggiorna”), implica il trasferimento dei dati, così come sono, in un nuovo ambiente. Con il rehosting, le modifiche alle applicazioni sottostanti sono minime, il che potrebbe essere utile per un trasferimento rapido al cloud. Questa strategia è comune per le offerte Infrastructure as a Service (IaaS) e Platform-as-a-Service (PaaS).
Replatforming Definita anche con l'espressione "Lift, tinker and shift" (“Trasporta, modifica e aggiorna”), questa strategia implica apportare pochi cambiamenti alle applicazioni presenti e l'adozione di un sistema di database basato su cloud o server Web. Questa strategia è in genere implementata come IaaS o PaaS.
Repurchasing Generalmente implementata come Software as a Service (SaaS), questa strategia trasferisce le applicazioni legacy in applicazioni più recenti, ma simili, sul cloud. In sostanza, il repurchasing trasferisce un carico di lavoro a un'applicazione completamente ospitata su cloud ed è gestito in gran parte da un fornitore.
Refactoring Il refactoring modifica completamente e riprogetta le applicazioni per un software basato su cloud. Richiede un'analisi dettagliata del caso aziendale, nonché un piano di sviluppo, test e implementazione. Questa strategia può utilizzare le offerte IaaS, PaaS e SaaS.
Retaining Questa strategia di migrazione mantiene inalterate le applicazioni. È utile quando le applicazioni sono troppo importanti per essere trasferite o necessitano di una pianificazione importante. Può inoltre aiutare le aziende a massimizzare l'utilizzo dell'infrastruttura legacy.
Retiring Il retiring implica la rimozione di applicazioni inattive, limitate o costose.

Elenco di controllo della migrazione cloud

Prima di trasferire i dati o le applicazioni nel cloud, formate un team di parti interessate per fissare obiettivi ed esplorare le potenziali strategie volte a ottimizzare l'utilizzo del cloud.

  • Definite i vostri obiettivi. Fate in modo che tutti siano sulla stessa pagina relativa agli obiettivi dell'ambiente cloud in termini di gestione dei costi, accessibilità ai dati e sicurezza.
  • Valutate i carichi di lavoro. Fate un bilancio dei dati e delle applicazioni. Identificate eventuali requisiti relativi alla privacy o alla qualità del servizio.
  • Pianificate la migrazione. Scegliete i modelli di implementazione e i provider di servizi.
  • Presentate nuovi servizi. Assicuratevi che i team nella vostra azienda siano pronti per adottare nuovi processi.
  • Monitorate e ottimizzate. Gli strumenti di telemetria possono contribuire a valutare le prestazioni e a decidere quando effettuare modifiche o aggiornamenti dell'infrastruttura.

Indipendentemente dal modello di implementazione che scegliete, Intel è in grado di semplificare la migrazione cloud fornendo una base di tecnologia pronta per il cloud in ambienti pubblici e privati. Le tecnologie Intel® per data center fondono computing ad alte prestazioni, memoria e storage innovativi e un networking sofisticato per l'offerta di soluzioni cloud complete. Supportate da un portafoglio ampiamente sviluppato di tecnologie Intel® avanzate, le aziende sono in grado di scalare ed trasferire in modo sicuro i loro carichi di lavoro in qualsiasi ambiente basato su cloud.