Sbloccate le prestazioni dei sistemi in ambienti dinamici

La tecnologia Intel® Resource Director (Intel® RDT) introduce nuovi livelli di visibilità e controllo su come le risorse condivise – quali cache di ultimo livello (LLC) e larghezza di banda della memoria – vengono utilizzate da applicazioni, macchine virtuali (VM) e container. Si tratta dell'evoluzione successiva a livello di densità di consolidamento dei carichi di lavoro, omogeneità delle prestazioni ed erogazione di servizi dinamici, che contribuisce a favorire efficienza e flessibilità nei data center riducendo al contempo i costi complessivi di gestione (TCO). L'infrastruttura definita tramite software e le tecnologie di orchestrazione avanzate che tengono conto delle risorse stanno trasformano sempre di più il mercato, e in questo ambito Intel® RDT è una funzionalità fondamentale destinata ad ottimizzare le prestazioni delle applicazioni e migliorare le capacità di orchestrazione e i sistemi server di gestione della virtualizzazione che impiegano processori Intel® Xeon®.

Framework della tecnologia Intel® Resource Director (Intel® RDT)

Intel® RDT offre un framework con diverse funzionalità dei componenti per il monitoraggio di cache e memoria e l’allocazione di capacità, tra cui CMT, CAT, CDP, MBM e MBA. Queste tecnologie consentono di tenere traccia e controllare le risorse condivise, come la larghezza di banda della cache LLC (Last Level Cache) e della memoria principale (DRAM), in uso in molte applicazioni, container o VM in esecuzione contemporaneamente sulla piattaforma. La tecnologia RDT può agevolare il rilevamento dei “vicini rumorosi” e contribuire a ridurre le interferenze prestazionali, assicurando le prestazioni dei principali carichi di lavoro negli ambienti complessi.