Connettività migliore significa esperienze migliori

Il vostro business basato sui dati ha tutte le opportunità di soddisfare i clienti e di essere un passo avanti rispetto alla concorrenza. Ma richiede un'infrastruttura flessibile e ad alte prestazioni per il data center e una connettività intelligente e ad alta velocità. Scoprite come queste soluzioni di connettività Intel leader del settore consentono di accelerare la fornitura di servizi differenziati e offrono la flessibilità necessaria per adattarsi alle mutevoli esigenze dei clienti.

Soluzioni Intel® Select

  • Percorso di distribuzione più rapido ed efficiente
  • Corrispondenza di un'infrastruttura collaudata e affidabile con configurazioni verificate
  • Possibilità di sfruttare i miglioramenti della rete virtuale
  • Supporto di carichi di lavoro dei clienti nuovi ed emergenti

Per saperne di più

Informazioni su prodotti e prestazioni

1

Test basati sul processore Intel® Xeon® Platinum 8260 di seconda generazione con upgrade della scheda di rete Intel® Ethernet XXV710 da 1 GbE a 25 Gb e dalle unità Serial ATA (SATA) alle unità SSD Intel® Data Center serie P4600 PCIe * basata su NVM Express* (NVMe*).

2

I risultati delle prestazioni di HeadGear Strategic Communications si basano su test eseguiti in data 12/02/2019. L'analisi comparativa in questo documento è stata effettuata da HeadGear Strategic Communications e commissionata da Intel. Dettagli sulla configurazione: server host VM: processore Intel® Xeon® Platinum 8160, processore Intel Xeon® Platinum 8160F (CPUID 50654, revisione microcode 0x200004D) e processore Intel Xeon® Platinum 8260 (CPUID 50656, revisione microcode 04000014); scheda madre per server Intel® S2600WFT (numero modello scheda madre H48104-850, BIOS ID SE5C620.86B.0D.01.0299.122420180146, Baseboard Management Controller [BMC] versione 1.88.7a4eac9e; motore di gestione Intel® versione 04.01.03.239; pacchetto SDR revisione 1.88); memoria registrata DDR4 da 576 GB a 2,133 MHz, 1 scheda di rete Ethernet Intel® XXV710-DA2, 1 scheda di rete CNA (Converged Network Adapter) Ethernet Intel® X710-DA2 (CNA Ethernet Intel® X710-DA2); configurazione unità sistema operativo: 2 unità SSD Intel® DC S3500 con configurazione RAID1 tecnologia Intel® Rapid Storage enterprise. Windows Server 2016* Datacenter Edition 10.0.14393 build 14393, Hyper-V* versione 10.0.14393.0, Hyper-V scheduler tipo 0x3, aggiornamenti installati KB4457131, KB4091664, KB1322316, KB3211320 e KB3192137. Configurazione VM e-mail: Windows Server 2012* Datacenter Edition 6.2.9200 build 9200; 4 vCPU; 12 GB di memoria di sistema, versione/data del BIOS: Hyper-V versione v1.0, 2012, 11/26), SMBIOS versione 2.4; Microsoft Exchange Server 2013*, generazione di carichi di lavoro tramite client VM che eseguono Microsoft Exchange Load Generator 2013*, versione applicazione 15.00.0805.000). Configurazione VM database: Windows Server 2016* Datacenter Edition 10.0.14393 build 14393, 2 vCPU; 7,5 GB di memoria di sistema; versione/data del BIOS: Hyper-V versione v1.0, 2012, 11/26, SMBIOS versione 2.4, generazione dei carichi di lavoro con Microsoft SQL Server 2016*, applicazione DVD Store* (dell.com/downloads/global/power/ps3q05-20050217-Jaffe-OE.pdf). Server di storage: sistema server Intel® R2224WFTZS; scheda madre per server Intel® S2600WFT (numero modello scheda madre H48104-850, BIOS ID SE5C620.86B.00.01.0014.070920180847, BMC versione 1.60.56383bef; motore di gestione Intel® versione 04.00.04.340; pacchetto SDR revisione 1.60); memoria registrata DDR4 da 96 GB a 2,666 MHz, 1 scheda di rete Ethernet Intel® XXV710-DA2, 1 scheda di rete CNA (Converged Network Adapter) Ethernet Intel® X710-DA2 (CNA Ethernet Intel® X710-DA2); configurazione unità sistema operativo: 2 unità SSD Intel® DC S3500 in una configurazione RAID1 tecnologia Intel® Rapid Storage enterprise. Configurazione storage: 8 unità SSD Intel® Data Center (SSD Intel® DC) P4600 (2,0 TB) configurate come volume RAID 5 mediante Intel® Virtual RAID on CPU (Intel® VROC), 8 unità SSD Intel® DC S4500 (480 GB) in configurazione RAID5 mediante Intel® RAID Module RMSP3AD160F, 8 unità SSD Intel® DC P4510 in configurazione RAID 5 utilizzando Intel® Virtual RAID on CPU (Intel® VROC) per la memorizzazione del sistema operativo della VM, Windows Server 2016* Datacenter Edition 10.0.14393 build 14393, Hyper-V versione 10.0.14393.0, Hyper-V scheduler tipo 0x3, aggiornamenti installati KB4457131, KB4091664, KB1322316, KB3211320 e KB3192137. Windows Server 2016* Datacenter e Windows Server 2012 Datacenter configurati con i processori Intel® Xeon® Platinum 8160 e Intel® Xeon® Platinum 8160F: Speculation control settings for CVE-2017-5715 (branch target injection)—hardware support for branch target injection mitigation is present: true; Windows operating system support for branch target injection mitigation is present: true; Windows operating system support for branch target injection mitigation is enabled: true; Windows operating system support for branch target injection mitigation is disabled by system policy: false; Windows operating system support for branch target injection mitigation is disabled by absence of hardware support: false. Speculation control settings for CVE-2017-5754 (rogue data cache load)—hardware requires kernel VA shadowing: true; Windows operating system support for kernel VA shadow is present: true; Windows operating system support for kernel VA shadow is enabled: true. Speculation control settings for CVE-2018-3639 (speculative store bypass)—hardware is vulnerable to speculative store bypass: true; hardware support for speculative store bypass disable is present: true; Windows operating system support for speculative store bypass disable is present: true; Windows operating system support for speculative store bypass disable is enabled system-wide: true. Speculation control settings for CVE-2018-3620 (L1 terminal fault)—hardware is vulnerable to L1 terminal fault: true; Windows operating system support for L1 terminal fault mitigation is present: true, Windows operating system support for L1 terminal fault mitigation is enabled: true. Windows Server 2016 Datacenter e Windows Server 2012 Datacenter configurati con i processori Intel® Xeon® Platinum 8160 e Intel® Xeon® 8160F: Speculation control settings for CVE-2017-5715 (branch target injection)—hardware support for branch target injection mitigation is present: true; Windows operating system support for branch target injection mitigation is present: true; Windows operating system support for branch target injection mitigation is enabled: true. Speculation control settings for CVE-2017-5754 (rogue data cache load)—hardware requires kernel VA shadowing: false. Speculation control settings for CVE-2018-3639 (speculative store bypass)—hardware is vulnerable to speculative store bypass: true; hardware support for speculative store bypass disable is present: true; Windows operating system support for speculative store bypass disable is present: true; Windows operating system support for speculative store bypass disable is enabled system-wide: true. Speculation control settings for CVE-2018-3620 (L1 terminal fault)—hardware is vulnerable to L1 terminal fault: false. Switch di rete: 1/10GbE SuperMicro SSE-X3348S*, versione hardware P4-01, versione firmware 1.0.7.15; 10/25GbE Arista DCS-7160-48YC6*, EOS 4.18.2-REV2-FX.

3

Miglioramento della prevedibilità > 50%, Riduzione della latenza > 45% e miglioramento del throughput > 30% con Redis* Open Source utilizzando i processori scalabili Intel® Xeon® di seconda generazione e la serie Intel® Ethernet 800 con ADQ e senza ADQ. I risultati delle prestazioni sono basati su test interni eseguiti a febbraio 2019 e potrebbero non riflettere tutti gli aggiornamenti sulla sicurezza pubblicamente disponibili. Per i dettagli, consultare le informazioni sulla configurazione. Nessun prodotto o componente è totalmente sicuro. Test eseguiti utilizzando Redis* Open Source sui processori scalabili Intel® Xeon® di seconda generazione e la serie Intel® Ethernet 800 100GbE su kernel Linux 4.19.18. Per informazioni complete sulla configurazione, consultare il documento Performance Testing Application Device Queues (ADQ) with Redis* Solution Brief.

4

La serie Intel® Ethernet 700 include schede di rete, accessori (ottica e cavi), hardware e software ampiamente testati, oltre a un ampio supporto di sistemi operativi. Un elenco completo delle soluzioni del portafoglio di prodotti è disponibile all'indirizzo intel.it/ethernet. L'hardware e il software sono pienamente convalidati per i processori scalabili Intel® Xeon® e l'ecosistema di rete. I prodotti sono ottimizzati per l'architettura Intel® e un ampio ecosistema di sistemi operativi: Windows*, kernel Linux*, FreeBSD*, Red Hat* Enterprise Linux (RHEL*), SUSE*, Ubuntu*, Oracle Solaris* e VMware ESXi*. Le connessioni e i tipi di supporti supportati per la serie Intel® Ethernet 700 sono: DAC e fibra SR/LR (QSFP+, SFP+, SFP28, XLPPI/CR4, 25G-CA/25G-SR/25G-LR), rame a doppino intrecciato (1000BASE-T/10GBASE-T), backplane (XLAUI/XAUI/SFI/KR/KR4/KX/SGMII). Intel è l'unico fornitore che offre il tipo di supporto QSFP+. Le velocità supportate dalla serie Intel® Ethernet 700 includono 10GbE, 25GbE, 40GbE.