La versione del browser in uso non è consigliata per questo sito.
Prendere in considerazione l'aggiornamento alla versione più recente del proprio browser facendo clic su uno dei link seguenti.

I notebook non sono solo computer desktop portatili e wireless. Con la configurazione appropriata, puoi trasformare il tuo notebook in un potente sistema multitasking fino a livelli finora inimmaginabili. Lo sapevi ad esempio che puoi collegare il notebook a un monitor per PC desktop e ampliare lo spazio disponibile fino a due schermi completi? Il vantaggio ancora maggiore è che se passi a un Ultrabook™ con Windows* 8, puoi assegnare una modalità di visualizzazione separata ai due schermi. Per collegare un notebook a un monitor, non devi fare altro che seguire le semplici istruzioni seguenti. Poi sarai pronto.

Vantaggi del collegamento del tuo notebook a un monitor

Ottenere più spazio sullo schermo non è l'unico motivo per cui scegliere di collegare un monitor a un notebook. Ecco un paio di scenari che evidenziano altri vantaggi.

  • Multitasking: collegando il notebook a un monitor, puoi passare alla modalità schermo diviso, in cui potrai guardare un film sul monitor del PC e twittare i tuoi commenti sul monitor del notebook. Con questa configurazione puoi evitare di passare continuamente da un'applicazione all'altra.
  • Più spazio sullo schermo: collegando il notebook a un monitor, puoi letteralmente raddoppiare le dimensioni dello spazio disponibile sullo schermo. Le funzioni possono essere spostate da uno schermo all'altro, evitandoti di ridurre le finestre o di alternare tra due programmi per vederli contemporaneamente. Questo tipo di configurazione è ideale per numerosi scenari, da attività del tempo libero come le videochat su Facebook* all'aggiornamento di un foglio di calcolo di lavoro mentre consulti i riferimenti su un'altra piattaforma.
  • Altre opzioni in Windows 8: con Windows 8 puoi scegliere tra la tradizionale visualizzazione del desktop e il nuovo menu Metro. Ma se colleghi il notebook a un secondo schermo del desktop, puoi eseguire entrambe le modalità contemporaneamente.

Tre aspetti da valutare prima di collegare il notebook a un monitor

  1. Scegli il cavo appropriato. Quando colleghi un monitor esterno a un notebook, devi usare un cavo tra i due dispositivi. Assicurati di scegliere un cavo per monitor che corrisponda alla porta del notebook e a quella del monitor.
  2. Indica al sistema operativo che usi un secondo schermo. Questa operazione è semplice in Windows 8: accedi a Dispositivi sulla barra degli accessi e imposta il computer in modo da proiettare le immagini su un secondo schermo. Sui Mac* il collegamento di un monitor esterno viene riconosciuto automaticamente.
  3. Configura l'orientamento dei monitor. Sia sui PC che sui Mac, puoi scegliere se il secondo schermo deve essere speculare a quello del notebook o fungere da estensione del primo. Accedi al Pannello di controllo sul PC o in Preferenze di Sistema sul Mac.

Il collegamento del notebook a un monitor è un'operazione molto semplice che può migliorare la tua esperienza, oltre alla produttività. Immagina quanto può essere utile evitare di passare tra più finestre aperte e programmi in esecuzione sul tuo notebook. Sembra fantastico, non è vero? Imparando ad eseguire questa semplice operazione puoi semplificarti la vita e diventare più produttivo.

Ulteriori informazioni

Windows 8* tech tips

Video correlati