• <Maggiori informazioni su Intel.com
Masthead Light

Coprocessore Intel® Xeon Phi™

Prestazioni avanzate per carichi di lavoro altamente paralleli

Che cosa sono i coprocessori Intel® Xeon Phi™?

I coprocessori Intel® Xeon Phi™ sono schede add-in con fattore di forma PCI Express* che operano in sinergia con i processori Intel® Xeon®, per consentire notevoli miglioramenti prestazionali per codice altamente parallelo: fino a 1,2 teraFLOPS (Floating Point Operations Per Second, operazioni in virgola mobile al secondo) per coprocessore.

Prodotto utilizzando la tecnologia dei transistor tri-gate 3D a 22 nm di Intel, leader del settore, ciascun coprocessore è dotato di più core, più thread e unità di esecuzione a vettore più ampio rispetto a un processore Intel Xeon. L'alto grado di parallelismo compensa la velocità inferiore di ciascun core, per fornire maggiori prestazioni aggregato per carichi di lavoro altamente paralleli.

Quali applicazioni possono trarre vantaggio dal coprocessore Intel Xeon Phi?

Mentre la maggioranza delle applicazioni (80-90%) continuerà ad ottenere le massime prestazioni con processori Intel Xeon, alcune applicazioni altamente parallele potranno beneficiare notevolmente dall'impiego di coprocessori Intel Xeon Phi. Per trarre il massimo vantaggio dai coprocessori Intel Xeon Phi, un'applicazione deve scalare correttamente oltre i 100 thread software e fare ampio uso di vettori oppure utilizzare in maniera efficiente maggiore larghezza di banda della memoria locale rispetto a quanto è disponibile con un processore Intel Xeon. Esempi di segmenti con applicazioni altamente parallele comprendono: animazione, energia, finanza, scienze naturali, produzione, settore medico, settore pubblico, meteorologia e altri. Ulteriori informazioni sullo sviluppo per Architettura Intel® Many Integrated Core (Intel® MIC) >

Quando utilizzare processori Intel Xeon e coprocessori Intel Xeon Phi?

Quando utilizzare processori Intel® Xeon® e coprocessori Intel® Xeon Phi™?

 

 

Pensate a “riciclare” anziché a “ricodificare”.

Dato che linguaggi, strumenti e applicazioni sono compatibili sia per i processori Intel Xeon che per i coprocessori Intel Xeon Phi, da oggi potete pensare a "riciclare" anziché a "ricodificare".

Un unico modello di programmazione per tutto il codice. Il coprocessore Intel Xeon Phi offre agli sviluppatori un elemento di progettazione hardware ottimizzato per il parallelismo estremo, senza la necessità di dover sviluppare nuovamente o riscrivere il loro codice. Non è necessario ripensare all'intero problema o apprendere un nuovo modello di programmazione; basta semplicemente ricompilare e ottimizzare il codice esistente utilizzando strumenti, librerie e runtime familiari.

Moltiplicatore di prestazioni. Mantenendo un unico codice sorgente tra i processori Intel Xeon e i coprocessori Intel Xeon Phi, gli sviluppatori possono ottimizzare una sola volta per il parallelismo, ma massimizzare le prestazioni sia sui processori che sui coprocessori.

Flessibilità esecutiva. Progettato appositamente per l'High Performance Computing. A differenza di una GPU, un coprocessore è in grado di effettuare l'hosting di un sistema operativo, dispone di IP interamente indirizzabile e supporta standard come Message Passing Interface (MPI). Inoltre, può operare in molteplici modalità di esecuzione:

  • Modalità "simmetrica": i compiti del carico di lavoro sono condivisi tra il processore host e il coprocessore
  • Modalità "nativa": il carico di lavoro risiede interamente sul coprocessore e agisce essenzialmente come nodo di elaborazione separato
  • Modalità "offload": il carico di lavoro risiede sul processore host e parti del carico di lavoro vengono inviate al coprocessore in base alle necessità. NOTA: le GPU possono essere eseguite SOLTANTO in modalità e spesso sono inattive.