Linee guida Intel per i social media

I social media stanno cambiando il nostro modo di lavorare e ci offrono un nuovo strumento per interagire con i clienti, i colleghi e il resto del mondo in generale. Riteniamo che questo tipo di interazione possa contribuire a sviluppare relazioni commerciali più solide e vincenti. Permettono di partecipare a discussioni globali sulle attività e i valori attuali di Intel.

Di seguito sono riportate le linee guida ufficiali di Intel per i social media. Queste linee guida sono indirizzate a dipendenti o collaboratori di Intel che pubblicano su blog, wiki, social network, mondi virtuali e qualsiasi altro tipo di social media. Si evolveranno man mano che verranno introdotti nuovi strumenti di social networking, pertanto è opportuno consultarle regolarmente per eventuali aggiornamenti.

La partecipazione ad attività sociali per conto di Intel non è un diritto ma un'opportunità, che richiede un comportamento serio e rispettoso. Se si desidera partecipare per conto di Intel, seguire il training Social Media@Intel e rivolgersi al Social Media Center of Excellence. Acquisire familiarità e attenersi al Codice di condotta Intel. Il mancato rispetto di queste linee guida e del Codice di condotta di Intel potrebbe compromettere il diritto di partecipare a queste attività. Rivolgersi a social.media@intel.com  per ulteriori informazioni. Rispettare sempre anche i termini e le condizioni dei siti di terze parti.

1. Divulgazione

L'onestà o la disonestà vengono rapidamente notate negli ambienti dei social media. Rappresentare Intel eticamente e con integrità morale. 

  • Essere chiari: utilizzare il proprio nome reale, specificare che si lavora per Intel e descrivere chiaramente il proprio ruolo. Se non si dispone di un handle "Intel", utilizzare "#iwork4intel" nei propri post.
  • Essere sinceri: se si hanno interessi personali per l'argomento oggetto di discussione, farlo subito presente e spiegare chiaramente tali interessi.
  • Essere sé stessi: occuparsi della propria area di competenza; scrivere di argomenti che si padroneggiano. Utilizzare una dichiarazione liberatoria per i contenuti pubblicati su siti Web diversi da quelli di Intel, ad esempio: "I contenuti pubblicati su questo sito sono opinioni personali e non riflettono necessariamente la posizione, le strategie o le opinioni di Intel". 
  • Essere aggiornati:  se non si lavora più per Intel, ricordarsi di aggiornare le informazioni sulla propria posizione lavorativa sui siti di social media.

2. Protezione

Assicurarsi che la chiarezza non comporti la violazione di informazioni riservate o direttive legali di Intel relative a dichiarazioni commerciali o la propria privacy. Ricordarsi che se si è online si è esposti pubblicamente: tutto ciò che appare su Internet è pubblico e ricercabile. In definitiva, gli utenti sono direttamente responsabili di ciò che pubblicano.

  • Non svelare segreti: non rivelare mai informazioni riservate o confidenziali di Intel. In caso di dubbio, verificare con Intel PR o il Global Communications Group. Gli argomenti vietati comprendono: dispute legali, dati finanziari non pubblicati e informazioni su prodotti non ancora lanciati. Rispettare inoltre i marchi, le denominazioni, il copyright, l'uso corretto e i segreti industriali. In caso di dubbio, aspettare piuttosto che pubblicare. 
  • Non stroncare la concorrenza (o Intel): agire in modo corretto. Qualunque contenuto pubblicato deve essere veritiero e non fuorviante e tutte le dichiarazioni devono essere motivate e approvate. Verificare che i dati di riferimento dei prodotti siano stati approvati per la divulgazione al pubblico dal team di benchmarking appropriato.
  • Non condividere eccessivamente: fare sempre attenzione, dopo aver condiviso di solito non è possibile ritrattare. Agire con giudizio contribuisce a rendere i contenuti pubblicati più incisivi e rilevanti per il pubblico di destinazione.

3. Utilizzare il buonsenso

La percezione è realtà, e nei social network online le linee di demarcazione tra pubblico e privato, personale e professionale sono sfumate. Solo per il fatto di identificarsi come un dipendete Intel si creano determinate percezioni sulla propria competenza e su Intel. Sostegno del marchio Intel.

  • Aggiungere valore: ci sono miliardi di parole in rete, fare in modo che i contenuti pubblicati siano utili e stimolino il pensiero. Ricordarsi che si tratta di una conversazione, quindi attenersi ai fatti. Stimolare il senso di comunità pubblicando contenuti che stimolino risposte, e partecipare alla discussione. Per allargare il dialogo, citare il nome di altre persone che hanno trattato lo stesso argomento e permettere la condivisione dei propri contenuti.
  • Mantenere la calma: c'è una sottile differenza tra un dibattito costruttivo e una reazione aggressiva. Se possibile tentare di formulare i propri pensieri in modo da invitare gli altri ad esprimere punti di vista diversi senza provocare reazioni aggressive. Non è necessario rispondere a ogni commento negativo o critica. È indispensabile prestare attenzione e mostrarsi sempre rispettosi.
  • Riconoscere i propri errori. Ammettere sempre i propri errori. Dimostrarsi sempre sinceri e pronti a rivedere le proprie affermazioni. Se si decide di modificare un contenuto già pubblicato su un blog, segnalare chiaramente la correzione.

Collaboratori e sostegno

Come descritto nelle Linee guida Intel per i social media, Intel è a favore della trasparenza e si impegna a divulgare con chiarezza eventuali relazioni e sostegno. Se si è ingaggiati, designati o in qualunque altro modo compensati da Intel per la creazione di social media, assicurarsi di leggere e rispettare le Linee guida per chi utilizza social media patrocinati, designati o incentivati da Intel. Queste linee guida stabiliscono che è necessario far presente di essere stati selezionati o di aver comunque ricevuto un compenso da Intel. Intel monitorerà tutti i blog per verificare che siano conformi alle linee guida e che le descrizioni e dichiarazioni relative ai prodotti siano accurate.

Moderazione

Qualsiasi contenuto di social media scritto per conto di Intel da persone esterne all'azienda viene moderato (revisione e approvazione dei contenuti), indipendentemente dal fatto che venga pubblicato o meno sul sito intel.com. Intel non raccomanda e non si assume alcuna responsabilità per i contenuti pubblicati da terze parti, ovvero per i contenuti generati dagli utenti (UGC - User-Generated Content). Tali contenuti comprendono sia i testi inseriti che i file caricati, tra cui video, immagini, audio, file eseguibili e documenti. Benché Intel incoraggi vivamente la partecipazione degli utenti, raccomanda altresì di attenersi ad alcune linee guida per garantire la sicurezza di tutti. 

  • Moderazione successiva alla pubblicazione: anche nei casi in cui è richiesta la registrazione dell'utente prima della pubblicazione di contenuto, l'inserimento del nome utente e dell'indirizzo e-mail non è comunque ritenuto sufficiente per convalidare l'identità della persona. Per ridurre al minimo i rischi e garantire la massima sicurezza, Intel richiede che tutti i contenuti generati dagli utenti vengano moderati. Il moderatore designato esamina tutti i post per verificare che siano conformi alle linee guida di Intel.
  • Moderazione della comunità (moderazione reattiva): per le comunità consolidate e funzionanti, la moderazione di gruppo da parte di utenti abituali può funzionare ottimamente. In alcuni casi questo tipo di moderazione può essere sostituito alla moderazione successiva alla pubblicazione, presentando una richiesta specifica e facendola approvare.
  • Le “regole della casa”: a prescindere dal fatto che i contenuti siano moderati successivamente alla pubblicazione o moderati dalla comunità, vale sempre la regola che prevede contenuti positivi, negativi ma mai offensivi. I contenuti positivi o negativi che rientrano nel contesto della conversazione possono essere approvati, indipendentemente dal fatto che esprimano un parere favorevole o sfavorevole su Intel. Se i contenuti sono sgradevoli, offensivi, denigratori e completamente estranei al contesto, chiediamo ai nostri moderatori e alle comunità di rifiutarli.

Linee guida per chi utilizza social media patrocinati, designati o incentivati da Intel

Intel promuove la trasparenza Intel si impegna a verificare che chi utilizza i social media per conto di Intel dichiari apertamente le relazioni e il sostegno ricevuti e facciano dichiarazioni sui prodotti Intel veritiere® e basate sui fatti. Coloro che utilizzano i social media che hanno ricevuto prodotti, incentivi o hanno in altro modo un rapporto in essere con Intel sono tenuti a osservare le presenti direttive. Per qualunque domanda o dubbio in merito a queste linee guida, rivolgersi al proprio sponsor Intel.

Intel monitorizza i social media relativi al proprio business, comprese le attività di chi utilizza i social media patrocinati, designati o incentivati da Intel. Nel caso in cui vengano individuate relazioni o dichiarazioni false o fuorvianti, Intel contatterà l'autore affinché provveda alla correzione. Se, in qualità di utilizzatore di social media sponsorizzato, si continuerà a scrivere ripetutamente affermazioni inaccurate in merito a Intel, a prodotti Intel® o a servizi Intel®, Intel potrebbe interrompere il rapporto con tale utilizzatore di social media.

Regole per la partecipazione per chi utilizza social media patrocinati, designati o incentivati da Intel

  • Essere chiari:  rivelare chiaramente e apertamente la propria relazione con Intel, compresi incentivi e sponsorizzazioni. Assicurarsi che queste informazioni siano immediatamente evidenti al pubblico e ai lettori di ogni post.
  • Essere specifici: non fare affermazioni generiche sui prodotti Intel®, ma descrivere in modo specifico la propria esperienza.
  • Essere sé stessi: incoraggiamo a scrivere in prima persona e restare nell'ambito della propria area di competenza relativamente alle tecnologie Intel®.
  • Essere scrupolosi: tenere presente che ciò che si scrive è responsabilità di chi scrive, e che la mancata conformità a queste linee guide potrebbe mettere a rischio la sponsorizzazione o l'incentivazione di Intel. Attenersi sempre ai termini e alle condizioni di qualunque sito di terze parti a cui si partecipa.