Capital Markets: Low-Latency Trading

Time is money in the quest for speed

In front-office trading, the ability to process large amounts of data in fractions of a second has become the difference between making the trade and losing it to a competitor. Intel understands the need for speed in this exacting context. The new generations of Intel processors—the Intel® Xeon® processor E5 family and Intel® Xeon® processor E7 family—reduce latency from low microseconds to tens of nanoseconds.1

Trading

Intel® Xeon® processor E5 family

Delivering ideal performance for trade execution, the Intel Xeon processor E5 family can boost server performance by up to 80 percent over previous-generation Intel Xeon processor-based servers.2,3

Intel’s latest processor further streamlines your trading process with these benefits:

  • Reduced latency: Intel® Integrated I/O can reduce I/O latency up to [placeholder: 30 percent]3,4 while support for PCIe 3.0 specification can improve I/O bandwidth up to [placeholder: 2x].3,5
  • Adaptive. Efficient. Secure: The Intel Xeon processor automatically boosts performance when you need it for single and multi-threaded applications, including increased floating-point performance for high-performance computing workloads.6,7 Meanwhile, Intel® Turbo Boost Technology 2.0 delivers up to two times more performance on demand than previous-generation turbo boost  technology.3,6,8 It does all this while offering built-in security features that help keep your data safe, even in the cloud.

Learn more about the Intel Xeon processor E5 family >

Intel® Xeon® processor E7 family

  • Superior for high volumes of data: Scales to handle complex market data or interconnected and dependent processes on the same hardware box.
  • World-record performance: Delivers improved scalability and advanced reliability.
  • Do more with less: Enables banks to spread processing over more available cores to handle larger peaks more efficiently, without slowing response times. More cores, more memory, and a four-socket system means the Intel® Xeon® processor E7 family allows firms to host more trading algorithms on each server.

Learn more about the Intel® Xeon® processor E7 family >

Time is money in the quest for speed

Architecture does make a difference

These value-adding elements of Intel® architecture are now also being applied to the trading function.

Catalyst for cost savings in the data center

Thanks to their ability to regulate power consumption by intelligently adjusting server performance, Intel® Xeon® processors can help reduce costs and increase energy efficiency within the data center.

  • Intel® Xeon® processor E7 series: Easily scales to meet your firm’s demands in real time by directing performance where it is needed. Use all cores or just half of them, depending on which applications are needed.
  • Intel Xeon processor E5 family: Saves firms hundreds of thousands of dollars by migrating older systems to new ones. In addition to reducing latency through intelligent performance, these processors can help build a flexible, efficient, and secure data center, all while scaling for cloud delivery.

Learn more about the entire Intel® Xeon® processor family >

Additional information: 9,10

Informazioni su prodotti e prestazioni

open

1. www.intel.com/pressroom/archive/releases/20100330comp_sm.htm#story L'affermazione sulle prestazioni medie 3 volte superiori è basata sulla media geometrica di quattro benchmark aziendali diffusi, basati su standard di settore (SPECjbb*2005, SPECint*_rate_base2006, SPECfp*_rate_base2006, and TPC Benchmark* E) confrontando i migliori risultati pubblicati/inviati sulla piattaforma server a 4 socket (4S) basata su processori Intel® Xeon® X7560 con i migliori risultati pubblicati sulla piattaforma server 4S basata su processori Intel® Xeon® X7460 in data 26 marzo 2010. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all'indirizzo www.intel.com/content/www/us/en/benchmarks/server/xeon-e7-summary.html.

2. Fonte: confronto delle prestazioni basato sulla media geometrica dei risultati dei benchmark SPECint*_rate_base2006, SPECfp*_rate_base2006, STREAM*_MP Triad e Linpack*. Punteggio della media geometrica di riferimento di 166,75 con una piattaforma a due socket con processori Intel® Xeon® X5690 di precedente generazione basato sui migliori risultati SPECrate* pubblicati su www.spec.org e i migliori risultati interni Intel con STREAM*_MP Triad e Linpack in data 5 dicembre 2011. Nuovo punteggio della media geometrica di 306,74 basato su stime di misurazioni interne di Intel eseguite su piattaforma Intel con due processori Intel® Xeon® E5-2690, tecnologie Intel® Turbo Boost e Intel SpeedStep® avanzata abilitate, con tecnologia Intel® Hyper-Threading, 128 GB di RAM, Red Hat* Enterprise Linux Server 6.1 beta per x86_6, Compilatore Intel® 12.1, THP disabilitato per SPECfp*_rate_base2006 e abilitato per SPECint*_rate_base2006.

3. Il software e i carichi di lavoro utilizzati nei test delle prestazioni possono essere stati ottimizzati per le prestazioni solo su microprocessori Intel®. I test delle prestazioni, come SYSmark* e MobileMark*, sono calcolati utilizzando specifici sistemi computer, componenti, software, operazioni e funzioni. Qualunque variazione in uno di questi fattori può comportare risultati diversi. Consultare altre fonti di informazione e altri test delle prestazioni per una valutazione completa dei prodotti che si desidera acquistare, comprese le prestazioni di tali prodotti se abbinati ad altri prodotti.

4. Misurazioni di Intel del tempo medio richiesto a un dispositivo di I/O per leggere la memoria di sistema locale in condizioni di inattività. Il miglioramento è basato sul confronto tra la famiglia di processori Intel® Xeon® E5-2600 e i processori Intel® Xeon® serie 5600.

5. La velocità di 8 GT/s e la codifica 128b/130b della specifica PCIe* 3.0 raddoppia, secondo le stime, la larghezza di banda di interconnessione rispetto alla specifica PCIe 2.0. Fonte: http://www.pcisig.com/news_room/November_18_2010_Press_Release/.

6. Richiede un sistema con tecnologia Intel® Turbo Boost. La tecnologia Intel® Turbo Boost e la tecnologia Intel Turbo Boost 2.0 sono disponibili solo in determinati processori Intel®. Consultare il produttore del PC. Le prestazioni variano in base alla configurazione di hardware, software e del sistema. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all'indirizzo www.intel.com/content/www/us/en/architecture-and-technology/turbo-boost/turbo-boost-technology.html.

7. Richiede un sistema abilitato per la tecnologia Intel® Hyper-Threading (tecnologia Intel® HT), verificare con il produttore del PC. Le prestazioni possono variare a seconda delle specifiche configurazioni hardware e software. Non disponibile nel processore Intel® Core™ i5-750 di precedente generazione. Per ulteriori informazioni, anche sui processori che supportano la tecnologia Intel HT, visitare il sito Web all'indirizzo www.intel.com/content/www/us/en/architecture-and-technology/hyper-threading/hyper-threading-technology.html.

8. Fonte: confronto delle prestazioni utilizzando il benchmark SPECint*_rate_base2006 con tecnologia Intel® Turbo Boost abilitata e disabilitata. Punteggi di riferimento di 390 (tecnologia Intel® Turbo Boost abilitata) e 3XX (tecnologia Intel® Turbo Boost disabilitata) basati su stime di misurazioni interne di Intel in data 4 agosto 2011, eseguite con un sistema Supermicro* X8DTN+ basato su due processori Intel® Xeon® X5690, tecnologia Intel® Turbo Boost abilitata o disabilitata, tecnologia Intel SpeedStep® avanzata abilitata, tecnologia Intel® Hyper-Threading abilitata, 48 GB di RAM, Red Hat Enterprise Linux* Server 6.1 beta per x86_6. Nuovi punteggi di 593 (tecnologia Intel® Turbo Boost abilitata) e 529 (tecnologia Intel® Turbo Boost disabilitata) basati su stime di misurazioni interne di Intel, eseguite con una piattaforma Intel con due processori Intel® Xeon® E5-2680, tecnologia Intel® Turbo Boost abilitata o disabilitata, tecnologia Intel SpeedStep® avanzata abilitata, tecnologia Intel® Hyper-Threading abilitata, 64 GB di RAM, Red Hat Enterprise Linux* Server 6.1 beta per x86_6.

9. Affermazione sulle prestazioni fino al 60% più elevate rispetto al processore Intel® Xeon® serie 5500 supportata da un benchmark di Black-Scholes*. Misurazione interna di Intel (25 febbraio 2010). Dettagli di configurazione: Configurazione di riferimento Black Scholes* e punteggio del benchmark: sistema Intel di pre-produzione con due processori Intel® Xeon® X5570 (2,93 GHz, 8 MB di cache di ultimo livello, QPI 6,4 GT/sec), 24 GB di memoria (6 x 4 GB DDR3-1333), 4 dischi fissi SATA da 150 GB a 10.000 RPM RAID0 per scratch, sistema operativo Red Hat EL* 5 Update 4 a 64 bit. Fonte: Test interni svolti da Intel a febbraio 2010. Codice sorgente SunGard v3.0 compilato con compilatore Intel v11.0. Tempo trascorso per l'esecuzione del benchmark: 18,74 secondi. Nuova configurazione e punteggio sul benchmark: sistema Intel di pre-produzione con due processori Intel® Xeon® X5680 (3,33 GHz, 12 MB di cache di ultimo livello, QPI 6,4 GT/sec), 24 GB di memoria (6 x 4 GB DDR3-1333), 4 dischi fissi SATA da 150 GB a 10.000 RPM RAID0 per scratch, sistema operativo Red Hat EL* 5 Update 4 a 64 bit. Fonte: Test interni svolti da Intel a febbraio 2010. Codice sorgente SunGard v3.0 compilato con compilatore Intel v11.0. Tempo trascorso per l'esecuzione del benchmark: 11,51 secondi.

10. Affermazione sulle prestazioni delle macchine virtuali fino al 25% superiori basata sul benchmark SPECvirt_sc2010, eseguito confrontando il processore Intel® Xeon® E7-4870 di nuova generazione (30 MB di cache, 2,40 GHz, Intel® Quick Path Interconnect [Intel® QPI] a 6,40 GT/s, nome in codice Westmere-EX) con un punteggio di 2.540 con 162 MV con il processore Xeon X7560 (24 MB di cache, 2,26 GHz, Intel® QPI a 6,40 GT/s, nome in codice Nehalem-EX) con un punteggio di 2.024 con 126 MV. Fonte: Intel SSG TR#1118.