• <Maggiori informazioni su Intel.com

Valutazione formativa

Valutazione formativa

Opinioni dei ricercatori sulla valutazione formativa

L’integrazione della valutazione formativa nella didattica mette alla prova studenti e insegnanti. Ne vale la pena? La ricerca dà una risposta definitiva: sicuramente sì.

Nel 1998, Black e Wiliam hanno esaminato 21 studi di ricerca e circa 580 articoli o capitoli riguardanti l’impatto della valutazione formativa sul profitto degli studenti. I due studiosi hanno scoperto che le innovazioni che comprendono il consolidamento della valutazione formativa producono un rendimento significativo e spesso notevole (pag. 9). Nella loro analisi, hanno scoperto una differenza delle medie standardizzate compresa tra 0,4 e 0,7, un dato che supera l'impatto della maggior parte degli interventi educativi.

Stiggins (2004) ha confermato tale conclusione, affermando che una valutazione efficace della classe è in grado di determinare un aumento del punteggio ottenuto dagli studenti nelle prove pari alla deviazione standard completa, un risultato paragonabile agli esiti di un tutoraggio individuale. La valutazione formativa è in grado di migliorare l’apprendimento di tutti gli studenti, dalla scuola materna all'università (Black et al., 2003), ma alcuni studi dimostrano che a trarne il massimo beneficio sono gli studenti con scarso profitto e che hanno bisogno di ulteriore aiuto (Black & Wiliam, 1998).

Tuttavia, la valutazione formativa non migliora di per sé l’apprendimento degli studenti più di quanto la pesatura di un maiale non contribuisca a ingrassarlo. Gli studenti crescono come discenti quando le informazioni raccolte dalle valutazioni formative vengono utilizzate in modo costruttivo al fine di soddisfare i loro bisogni individuali e aiutarli a diventare discenti indipendenti.

Gli studenti che entrano nelle classi di oggi provengono da una serie di contesti e con una vasta gamma di capacità e interessi. La valutazione formativa aiuta gli insegnanti a soddisfare i bisogni individuali degli studenti tramite una didattica differenziata.

Lo sviluppo delle competenze necessarie per l’apprendimento permanente è fondamentale per il successo nel 21° secolo. Tramite l’impiego strategico delle valutazioni formative, gli studenti sviluppano le competenze necessarie per diventare discenti autonomi.