• <Maggiori informazioni su Intel.com
Masthead Light

Ciò che si trova all'interno della tecnologia che usi potrebbe scioccarti...

Informati

Oltre 8 miliardi di lampade e lampadine installate in USA
Oltre 201 miliardi di dispositivi elettronici di consumo venduti nel 2013
Oltre 1 miliardo di auto sulle strade


La nostra vita di ogni giorno ha bisogno di minerali vitali che possono provenire dalla Repubblica Democratica del Congo (RDC) e da altri Paesi. Questi minerali sono parte integrante della tecnologia e di altri componenti su cui facciamo affidamento quotidianamente. Ogni oggetto - dai notebook ai telefonini, dai tablet alle automobili, dagli aerei alle lampadine e ai gioielli - contiene stagno, tantalio, tungsteno e/o oro, elementi a cui ci riferisce collettivamente con la denominazione "minerali legati a conflitti"1. Milizie e gruppi di ribelli talvolta finanziano conflitti armati con denaro proveniente dalla vendita di questi minerali.

C'è un pezzo del Congo nella tua tasca...

Con 5,4 milioni di vittime, si tratta del conflitto peggiore dalla seconda guerra mondiale. Alcuni minerali legati a conflitti provenienti dalla Repubblica Democratica del Congo alimentano e finanziano la violenza e l'abuso dei diritti umani essenziali. I prodotti Intel® sono al cuore di molti dispositivi che dipendono da minerali. Crediamo di poter fare la differenza, insieme ai nostri partner2, impegnandoci per l'eliminazione dei materiali legati a conflitti dalla nostra catena di fornitura.

La risoluzione Intel del problema dei minerali provenienti da zone di conflitto

La risoluzione Intel del problema dei minerali provenienti da zone di conflitto

Look Inside.™: Carolyn Duran e la risoluzione del problema dei minerali provenienti da zone di conflitto3.

Minerali legati a conflitti nella tua vita quotidiana

Minerali legati a conflitti nella tua vita digitale di ogni giorno

In ogni oggetto che usiamo: guarda i minerali legati a conflitti nella nostra vita quotidiana.

Il viaggio dei minerali legati a conflitti

Il viaggio dei minerali legati a conflitti

Dalla miniera a casa tua: segui il viaggio dei minerali legati a conflitti nel mondo.

Politiche e report di Intel

Politiche e report di Intel

L'impegno e le risoluzioni di Intel per risolvere il problema dei minerali legati a conflitti viene illustrato nei seguenti documenti.

Dichiarazione di Intel in merito ai minerali legali a conflitti

Per i nostri clienti: Dichiarazione di Intel in merito ai minerali legali a conflitti

Invia una richiesta per ricevere la Dichiarazione di Intel in merito ai minerali legali a conflitti (disponibile in base al modello di reporting EICC/GeSI Conflict Minerals).

Aspettative di Intel in merito alla catena di fornitura

Per i nostri fornitori: Aspettative di Intel in merito alla catena di fornitura

Scopri le aspettative Intel per la propria catena di fornitura in merito ai minerali non legati a conflitti.

Minerali legati a conflitti: da sapere

Risorse del settore e maggiori informazioni

Intel ha collaborato con i propri partner per dar vita al programma Conflict-Free Smelter, che comprende verifiche di terze parti e sistemi di verifica per implementare fonderie conformi agli standard. Ciò garantisce che vengano utilizzati minerali non legati a conflitti, fornendo al contempo alternative più sicure ai lavoratori locali.

Lasciati coinvolgere

Informazioni su prodotti e prestazioni

open

1. “Minerali provenienti da zone di conflitto”, in base alla definizione della Securities and Exchange Commission (SEC) degli U.S.A., è un termine generico che si riferisce a stagno, tantalio, tungsteno e oro, indipendentemente dal fatto che tali minerali finanzino conflitti nella Repubblica Democratica del Congo (RDC) o in Paesi limitrofi.

2. Le opinioni e i punti di vista espressi da queste organizzazioni appartengono ad esse e non riflettono necessariamente quelli di Intel. L'inclusione di queste organizzazioni non indica sostegno diretto o supporto di esse da parte di Intel.

3. “Privi di minerali provenienti da zone di conflitto” significa “privi di minerali provenienti da zone di conflitto della RDC”, che, secondo la definizione delle norme SEC, indica prodotti che non contengono minerali (stagno, tantalio, tungsteno e/o oro) provenienti da aree di conflitto che finanzino od offrano vantaggi, direttamente o indirettamente, ai gruppi armati nella RDC o dei Paesi limitrofi. Intel utilizza inoltre il termine “privi di minerali provenienti da zone di conflitto” in senso ampio per fare riferimento a fornitori, catene di fornitura, fonderie e raffinerie le cui fonti di minerali provenienti da zone di conflitto non finanziano conflitti nella RDC on in Paesi limitrofi.